Cerreto Sannita, Istituto Carafa: torna il Carafa Expo

136

CERRETO SANNITA – Torna il Carafa-Expo il tradizionale appuntamento prenatalizio organizzato dall’Istituto Carafa-Giuistiniani .

Quest’anno la manifestazione acquista un significato diverso rispetto al passato grazie all’impulso pregnante della dirigente della scuola titernina, Giovanna Caraccio, che con la collaborazione dello staff dei docenti, ha puntato su appuntamenti formativi per definire le nuove narrative della didattica alternativa.

L’evento prenderà il via il prossimo 16 dicembre e prevede una settimana all’insegna dell’arte, musica, economia, ambiente, moda, tecnologia, industria e artigianato con la partnership del Gal Titerno, Futuridea, Conservatorio Nicola Sala, Arsa Nova, Agribiogger, Metese Escursioni e Tabularasa Eventi.

Il Carfa-Expo sarà inaugurato dalla presentazione del progetto curato dal sodalizio  “Contaminarsi” che prevede per le ore 16.30 del 16 dicembre un convegno didattico dal titolo: “L’argilla, contagio dell’idee”, condotto dall’ideatore Vincenzo Franco. Del resto l’argilla sarà uno dei temi conduttori della manifestazione. Nella stessa mattinata gli alunni del Carafa-Giustiniani saranno protagonisti in un percorso di creatività ed impegnati nel laboratorio di didattica alternativa show coking.

Sarà, inoltre, presentato il libro “Tutto in una notte” di Fabio Massa. Il 17 dicembre protagonista dell’evento sarà il Gal Titerno che in mattinata presenterà il progetto curato dal “Distretto Stress” e nel pomeriggio darà vita al convegno: “Nuova programmazione 2014/2020 dell’Anci Campania”. Mentre il giorno successivo (ore 16.30) “Distretto Stress” ha organizzato un incontro sul tema: “Innovazione territrorio-sostenibilità”.

Il 19 dicembre sarà dato spazio in mattinata allo spettacolo teatrale organizzato dall’Itis di S. Salvatore, mentre alle ore 17 è in programma il concerto a cura dei docenti e alunni del liceo musicale del “Carafa”. Durante tutto il periodo gli studenti dell’istituto cerretese saranno impegnati in tornei sportivi e nella preparazione di spot e cortometraggi che concorreranno al “Premio Contaminarsi”.

Previsti anche workshop di ceramica, caseificazione, moda e biodinamica, inoltre il liceo artistico cerretese presenterà: “Il presepe: ci piace o no?”, con la collaborazione di Giuseppe Terminiello. Infine gli alunni diffonderanno l’evento, attraverso il lancio dell’hashtag sui social network e la comunicazione attraverso il web.