Cerreto Sannita, la Libertas batte la Sinope: play – off più vicini

213

CERRETO SANNITA – Perentorio successo della Libertas Cerreto nel match interno contro l’Olympique Sinope.

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Dopo il successo ottenuto nella trasferta di Calvi, i ragazzi di mister Dello Iacovo portano a casa la seconda vittoria consecutiva; vittoria che – a conti fatti – potrebbe segnare uno spartiacque imporante nel campionato dei sanniti.

Match dalle mille emozioni quello tra i rossoblù ed i casertani di Mondragone. Una partita giocata sul filo della tensione, maschia, dai toni agonistici accesi ma sempre profondamente corretta. Entrambe le formazioni hanno espresso un buon calcio a 5, regalando spettacolo ed emozioni al folto pubblico presente.

Libertas in vantaggio dopo pochi minuti con Di Donato ed immediato pareggio della Sinope. Il nuovo vantaggio dei padroni di casa è firmato ancora Di Donato, bravo a finalizzare una ripartenza innescata da Marotta. A metà della ripresa arriva ancora il pareggio degli ospiti, questa volta su calcio di rigore.

Quando la prima frazione di gioco sembra concludersi con il risultato di parità, arriva la terza rete dei cerretesi firmata da Pelosi, bravo a concludere un ottimo schema su calcio piazzato.

La seconda frazione inizia con lo stesso piglio della precedente, ritmi alti e voglia di vincere su entrambe i fronti. La quarta rete del Cerreto arriva a metà del secondo tempo: Iadarola è implacabile da tiro libero.

A quel punto la partita si accende definitivamente; il Mondragone schiera il portiere di movimento e lo spettacolo ne beneficia oltremodo. Gli ospiti accorciano sul 4 – 3 al termine di un bel fraseggio, ma è D’Andrea – estremo difensore locale – a ristabilire le distanze con un tiro effettuato dalla propria area di rigore.

Il 6 – 3 definitivo è firmato da Vittorino Mazzarelli – nel tripudio dei tifosi locali – bravo anch’egli ad insaccare la porta ospite sguarnita con una parabola scoccata dalla propria metà campo.

Da segnalare i 4 errori della Sinope da tiro libero.

Gerardo Dello Iacovo, mister dei sanniti, non nasconde la propria soddisfazione: “Questa squadra sa sconvolgere, nel bene e nel male. Ormai ne abbiamo le prove.

Passare dall’inferno al paradiso nel giro due settimane era ciò che ci voleva. Non nascondo quanta sofferenza, quanto sacrificio e quanta voglia di venire fuori da questo brutto momento ho visto in questi ragazzi. Sono molto felice dei loro miglioramenti, soprattutto sul piano mentale. Credo che al di là di come finirà questa stagione, un grande risultato sia già tangibile, la crescita di una mentalità collettiva di questi ragazzi.

Posso dire  con molta fierezza – conclude Dello iacovo – di allenare un gruppo di ragazzi che ha imparato a mettere il collettivo davanti al singolo. Adesso pensiamo a sabato prossimo: l’obiettivo resta la salvezza”.