Cervinara, accusati di cinque rapine: i due indagati rispondono al Gip

61

Hanno entrambi risposto al Gip Gelsomina Palmieri, dinanzi al quale avrebbero ammesso le loro responsabilità anche alla luce del contenuto delle intercettazioni, le due persone sottoposte ad un fermo di polizia giudiziaria del sostituto procuratore Flavia Felaco per cinque rapine commesse, in concorso con un minore, già arrestato, tra dicembre 2018 e gennaio 2019.

Si tratta di Alessandro De Maria (avvocato Valeria Verrusio), 19 anni, di Cervinara, domiciliato a Ceppaloni, e Pasquale Lombardi (avvocato Pasqualina Parrella), 43 anni, di Roccabascerana.

Sono finiti nel mirino di una indagine dei carabinieri della Compagnia di Montesarchio sui colpi dei quali avevano fatto le spese in tre occasioni due distributori di carburante di Apollosa e Montesarchio, una coppia di Ceppaloni e una sala di scommesse a San Leucio del Sannio. Per i due indagati anche le ipotesi di reato di ricettazione e detenzione illegale di arma da fuoco.

Al termine, la dottoressa Palmieri ha confermato la custodia in carcere per entrambi.