Cervinara, arrestato dopo un post su Facebook: minaccia o goliardia?

75

Quel post su facebook gli è stato fatale:“La prossima volta non sbaglierò”, aveva scritto in quel messaggio pubblicato sul social pensando di non finire nel mirino dei carabinieri che, invece, lo hanno notato eccome.

Il post è stato scritto da un 20enne di Cervinara che alcuni giorni fa si era reso protagonista di un episodio al Corso Napoli, dove aveva esploso alcuni colpi di arma da fuoco, ferendo ad un piede un suo quasi coetaneo, dopo una colluttazione ed uno ‘scontro’ avuto con un 22enne, che ai suoi occhi si sarebbe reso responsabile di aver danneggiato la sua auto.

Ecco perchè per il 20enne si sono aperte le porte del carcere di Bellizzi Irpino, dove lo ha spedito il gip del Tribunale di Avellino Fabrizio Ciccone, su richiesta della Procura. E pensare che il giovane, difeso dagli avocati Fabio Russo e Kalpana Marro, era rimasto fin qui indagato a piede libero, per tentato omicidio, porto abusivo d’arma e ricettazione, dopo quanto accaduto il 17 febbraio.