Civitella Licinio, l’antichissima tradizione della “Castagna del Prete”

102

CUSANO MUTRI – Si avvicina la 34° edizione della Sagra della Castagna di Civitella Licinio. La bellissima frazione del comune di Cusano Mutri si prepara ad ospitare un evento classico nel panorama autunnale della provincia di Benevento.

Tra le tante cose che la Sagra della Castagna metterà a disposizione dei visitatori, ce n’è una in particolare sulla quale vale la pena soffermare la propria attenzione: la cosiddetta “castagna del prete”. Nei boschi di Civitella Licinio la tipologia di castagna prevalente è la “jonna”, un tipo di castagna di grandi dimensioni, a portamento libero, innestata su polloni scelti direttamente in campo, a gemma o a spacco.

La castagna ha dimensioni notevoli (40-50 frutti per Kg), con buccia di colore marrone chiaro con striature poco evidenti, da cui il nome (Jonna = Bionda o Giallanella = di colore giallo).

“La castagna del prete”, nel caratteristico dialetto locale “castagna a’i preut'”, è il tradizionale metodo di conservazione della jonna. Si tratta di una metodologia che richiede particolare abilità e conoscenze sedimentate nel tempo. Le fasi di preparazione prevedono diversi e variegati passaggi: essiccazione, affumicatura, lessatura e infine tostatura al forno a legna. Il risultato è eccezionale: una castagna dal gusto e dalla consistenza unici.

Dal 19 al 21 ottobre potrete gustare questa specialità, insieme alle altre preparazioni tipiche del luogo, alla Sagra della Castagna di Civitella Licinio.

Un’occasione per trascorrere un week – end all’insegna del gusto e della tradizione.