Coronavirus, i due fratelli rientrati in treno da Codogno a Lauro

34

Allarme coronavirus, domani pomeriggio la Prefettura di Avellino ha convocato un summit cui prenderanno parte l’Asl, il Comune capoluogo ed altri Comuni, molto probabilmente quelli che sono in stato di allarme in queste ore. Ricordiamo, infatti, che oltre al caso del cameriere a Codogno di Montefusco, ritornato in Irpinia nella giornata di ieri, hanno fatto ritorno in provincia di Avellino anche due fratelli originari di Lauro e residenti in provincia di Lodi, dove è stato individuato un focolaio di coronavirus.

La notizia si è subito diffusa e il sindaco di Lauro, Antonio Bossone, ha immediatamente disposto la quarantena per tutte le famiglie che abitano nello stesso condominio. La Prefettura di Avellino si è attivata per ricostruire gli spostamenti delle tre persone tornate in Irpinia dal lodigiano. Il 27enne di Montefusco è giunto in auto, mentre i due fratelli di Lauro avrebbero utilizzato il trasporto pubblico ma all’arrivo non presentavano i sintomi del virus!