Cusano Mutri, torna la Sagra delle Sagre. Maturo: un modello vincente per la promozione del territorio

63

Si è svolta stamane a San Potito Sannitico (CE), presso la sede del Parco Regionale del Matese, la conferenza stampa di presentazione della 41° edizione della “Sagra dei Funghi” di Cusano Mutri.

La conferenza stampa – coordinata da Adele Consola – ha visto la partecipazione del Presidente del Parco Regionale del Matese, Vincenzo Girfatti, del vicesindaco di Cusano Mutri, Pietro Crocco, e del sindaco di Cusano Mutri, Giuseppe Maria Maturo.

In apertura il Presidente del Parco Regionale del Matese si è detto “orgoglioso ed onorato di ospitare la conferenza stampa di presentazione della Sagra dei Funghi nella sede di San Potito”. 

“Dobbiamo rilanciare – ha continuato Girfatti – il rapporto di collaborazione tra il Parco Regionale del Matese ed il comune di Cusano Mutri, anche e soprattutto perché corriamo spediti verso l’istituzione di un Parco Nazionale. 

La Sagra dei Funghi rappresenta uno degli eventi più importanti che si tengono sul territorio del Parco, con una straordinaria capacità attrattiva e un’altrettanto grande ricaduta economica. La Sagra dei Funghi è un modello di promozione del territorio; un modello decisamente vincente in grado di intercettare un numero davvero importante di utenti. La Sagra dei Funghi deve continuare a rappresentare una vetrina per tutte le eccellenze di questo splendido territorio.

In effetti – ha concluso Girfatti – non è un caso che essa può vantare ben quarantuno edizioni”.

A seguire l’intervento del sindaco di Cusano Mutri, Giuseppe Maria Maturo. “Cusano Mutri – ha sottolineato il sindaco del borgo matesino – ha creduto sin da subito alle potenzialità del Parco del Matese. In effetti siamo stati tra i primi ad essere promotori entusiasti dell’idea. Quindi concordo con il Presidente, anche in vista del nascente Parco Nazionale, sulla necessità di rinsaldare ancor di più i rapporti tra i nostri enti.

Per ciò che concerne la Sagra dei Funghi, quest’anno le novità saranno davvero tante, a partire dai tre grandi concerti che si terranno venerdì 20 settembre, venerdì 27 settembre e venerdì 4 ottobre. L’organizzazione di un evento di tale portare richiede un grande impegno, ma possiamo contare su una macchina organizzativa assolutamente rodata e siamo certi che anche quest’anno saremo in grado di far fronte a tutte le esigenze.

Ci aspettiamo al solito una grande partecipazione di pubblico – ha continuato Maturo -, confidando sulla capacità di poter offrire ai turisti un pacchetto assolutamente variegato: dall’eno – gastronomia ai percorsi naturalistici, dai momenti culturali agli spettacoli. Da turista non esiterei un secondo a recarmi a Cusano per la Sagra dei Funghi”.

Infine il vicesindaco di Cusano Mutri, Pietro Crocco, ha sottolineato la grande offerta eno – gastronomica che la Sagra mette a disposizione: “Il nostro focus sono assolutamente ed evidentemente i funghi, in primo luogo il fungo porcino; ma la Sagra mette a disposizione una tale diversità di offerta da saper soddisfare anche il più esigente dei visitatori. 

Anche per quanto riguarda gli spettacoli – ha aggiunto Crocco – abbiamo pensato ad un pacchetto che potesse soddisfare un ampio target generazionale.”

L’appuntamento è a Cusano Mutri dal 20 settembre al 6 ottobre.