DelMauro inespugnabile, la Sidigas vince ancora: Brescia dura solo un quarto

182

AVELLINO – La Sidigas Avellino batte la Germani Basket Brescia col risultato di 92 a 79 e conquista la quinta vittoria consecutiva fra campionato e coppa.

Match praticamente senza storia, con i biancoverdi avanti nel punteggio dall’inizio alla fine. Protagonisti per la Scandone il solito Joe Ragland (autore di una prestazione sontuosa con 17 punti, 11 assist, 7 rimbalzi e 27 di valutazione complessiva), Adonis Thomas (che con 19 punti riscatta qualche critica ingenerosa ricevuta negli ultimi tempi) e Kyrylo Fesenko (che sfiora la tripla doppia con 15 punti, 12 rimbalzi ed 8 falli subiti).

Solida prova anche per l’oramai consolidato bomber Levi Randolph (14 punti) e per l’incontrastato leader Maarten Leunen (11 punti con due chirurgiche triple finali che spengono immediatamente i timidi sogni di rimonta dei bresciani). 120 (Avellino) a 67 (Brescia) la valutazione finale dei due team, che fa ben comprendere che tipo di match si è giocato questo pomeriggio al PalaDelMauro.

“Siamo stati sempre in controllo della gara – afferma coach Sacripanti al termine del match – sono contento anche di aver ruotato tanto in vista dell’impegno di Basket Champions League. Credo che sia andato tutto come previsto, sono molto contento e il piano partita è riuscito come lo avevamo programmato. Abbiamo cercato di limitare Vitali, mettendo pressione sugli esterni per bloccare i passaggi su Luca. Tutti hanno fatto il loro dovere, siamo stati sempre in controllo e non ho nulla da recriminare”.

Sull’avversario il coach Irpino dichiara: “Brescia me l’aspettavo così, come ho già detto, Luca (Vitali ndr) è la mente pensante del gruppo e ci siamo concentrati a limitarlo. Siamo stati favoriti dalla non partecipazione di Michele Vitali che è un altro giocatore che sta facendo molto bene.”

L’allenatore biancoverde ha ritenuto opportuno spendere alcune parole su Thomas che questa volta ha disputato un’ottima gara: “La volta scorsa Thomas ha giocato male ed infatti è rimasto seduto 20 minuti perché non aveva capito alcuni meccanismi, questa settimana ci siamo seduti davanti al video, il ragazzo ha capito e ha giocato bene rispondendo positivamente, inoltre è stato aiutato dalla squadra che è sempre sensibile alle problematiche del gruppo. Ogni partita è un insegnamento importante per questi ragazzi che fanno la prima esperienza in Europa.”

Per la Sidigas arrivano anche i complimenti del coach della Germani Basket Brescia Andrea Diana: “Complimenti ad Avellino squadra e ad Avellino città – afferma l’allenatore del team lombardo – ma anche per l’intensità di squadra e per la cornice di pubblico del DelMauro”.

Per gli uomini di coach Sacripanti ora non c’è nemmeno il tempo di gioire: martedì, infatti, si riscende di nuovo sul parquet, per affrontare il terzo impegno stagionale europeo in Fiba Basketball Champions League contro i croati del Cibona Zagabria.

TABELLINO: Sidigas Avellino – Germani Basket Brescia 92-71

Avellino: Zerini 3, Ragland 17 (11 assist), Green 0, Esposito 0, Leunen 11, Cusin 6, Severini 4, Randolph 14, Obasohan 3, Fesenko 15, Thomas 19, Parlato 0.

Brescia: Moore 24, Passera 0, Berggren 12, Cittadini 0, Bruttini 8, Vitali L. 6, Landry 14, Nyonse n.e., Vitali M. n.e., Moss 12, Bushati 3.