‘Difendiamo il nostro territorio’: dal Molise un’appello all’unità

56

MOLISE –  “Sollecito ogni utile raccordo amministrativo con il Coordinamento di Amministrazioni Locali, Associazioni e Comitati della Basilicata, della Puglia, della Campania, del Molise e dell’Abruzzo impegnati a difendere il proprio territorio da trivellazioni petrolifere ed impianti eolici impattanti”.

Inizia in questo modo una nota del consigliere regionale del Molise Michele Pietraroia, pubblicata su FuturoMolise.it.

“Al cospetto di multinazionali che dispongono di mezzi economici e di una rete operativa di straordinaria potenza – continua Pietraroia – è saggio unire le forze dei Comuni, delle Province, dei Comitati e delle Associazioni che a livello locale si battono per tutelare il proprio territorio, le attività agricole, un modello di sviluppo produttivo sostenibile, i beni culturali, il patrimonio storico e quello paesaggistico, naturalistico ed ambientale.

L’assistenza giuridica del Vice – Presidente Emerito della Corte Costituzionale, Paolo Maddalena, una delle figure più autorevoli della Magistratura Italiana impegnata nella legislazione ambientale, aiuterà il Coordinamento di Enti, Comitati e Associazioni, a intraprendere ogni azione amministrativa, giudiziaria e legale a salvaguardia dei diritti dei cittadini e delle comunità.

Anticipo che il magistrato della Corte Costituzionale Paolo Maddalena sarà in Molise il prossimo 1 novembre 2016, in un evento promosso in Basso Molise, per esplicitare alle amministrazioni e alla rete dei comitati di tutela ambientale ogni ulteriore informativa sulle problematiche in oggetto”.