E’ già sold-out e da Salerno non arriveranno tagliandi. Tifosi in fermento

113

AVELLINO – Poco più di 24 ore. Tanto è bastato ai tifosi biancoverdi per polverizzare 2.000 tagliandi del settore ospiti dell’Arechi messi a loro disposizione per la prima partita di campionato, domenica prossima, tra Salernitana e Avellino.

In città e in provincia adrenalina a mille e caccia ai torpedoni per la carovana che domenica mattina si metterà in viaggio verso Salerno. Gia allestiti 30 pullman e non è finita.

Dalle agenzie Listicket, che intanto hanno smesso di emettere i titoli di accesso per i tifosi  irpini, fanno sapere che sono già migliaia le richieste di biglietti che i tifosi chiedono a gran voce ma la sensazione è che non arriveranno altri biglietti vista la classificazione di rischio effettuata sulla gara dal Viminale.

E come se non bastasse, da Roma arrivano raccomandazioni inequivocabili: non saranno ammessi allo stadio sostenitori irpini sprovvisti di biglietto. Gli uomini di polizia, carabinieri e guardia di finanza vigileranno in tal senso accanto al servizio steward che nell’occasione godrà del supporto di quindici unità provenienti dall’Irpinia coordinate dall’avvocato Formoso.

Ma non solo. Se dovessero verificarsi incidenti o situazioni tali da compromettere l’ordine pubblico, la tifoseria che si è resa responsabile rischia restrizioni per seguire la propria squadra, sia in casa che in trasferta, fino alla disputa di gare a porte chiuse.