Eolico, comitati insoddisfatti: Siamo soli a combattere una sfida impari

166

MONTELLA – Non c’erano i comitati all’incontro di Montella di ieri, utile per chiedere conto al governatore De Luca dei nuovi incentivi per le rinnovabili, eolico compreso.

Il Comitato Voria di Vallata, il Comitato No Alta Tensione di Bisaccia e quello omonimo di Lacedonia hanno deciso di riflettere qualche giorno ancora, oppure di continuare a combattere da soli. “La nostra posizione è la posizione del sindaco Di Maio”, fanno sapere dal Comitato No Alta Tensione di Lacedonia, aggiungendo che l’opportunità di partecipare era comunque stata presa in considerazione, salvo poi decidere di puntare sulla richiesta di moratoria.

Proprio la richiesta di moratoria è stata simbolicamente consegnata da Di Maio, primo cittadino di Calitri, al governatore De Luca. Al presidente della giunta, Di Maio ha poi fatto presente che “il parere favorevole allo schema di decreto di rifinanziamento delle rinnovabili, che la Regione Campania ha espresso nella Conferenza Unificata Stato-Regioni, blocca l’iter che noi avevamo avviato dal territorio e svuota di significato la richiesta di moratoria sull’eolico, in attesa del Pear”.

Michele Di Maio, sindaco di Calitri
Michele Di Maio, sindaco di Calitri

L’intervento della fascia tricolore di Calitri è poi proseguito parlando della inconciliabilità tra i due modelli di sviluppo.“Il nostro territorio – ha infatti affermato Di Maio – ha scelto la via che porta ad un altro tipo di sviluppo. Uno sviluppo ecosostenibile, basato sul turismo, sull’agricoltura, sulla valorizzazione del patrimonio culturale. Tutte scelte che sono completamente in controtendenza rispetto alle trivellazioni, al proliferare di insediamenti eolici e a tutto quel che ne consegue in termini di infrastrutture, come gli elettrodotti e le sottostazioni di convogliamento dell’energia, e in termini sociali: non dimentichiamo che anche la Commissione Antimafia sta attenzionando la situazione in Alta Irpinia, dopo i molteplici attentati dei mesi scorsi”.

Nicola Cicchetti, Comitato Voria - Vallata
Nicola Cicchetti, Comitato Voria – Vallata

Posizione leggermente differente, potremmo dire più “realista”, per il Comitato Voria. Il presidente Nicola Cicchetti afferma infatti: “Abbiamo ben poche speranze di una collaborazione istituzionale: anzi, ormai sappiamo che dobbiamo combattere da soli e che si tratta di una sfida impari. Prendiamo atto, però – chiude Cicchetti -, che finora la moratoria, come era stato promesso in campagna elettorale, non c’è stata, che non è stata inserita all’ordine del giorno del consiglio regionale e che a dieci giorni dalla delibera congiunta dei sindaci è tutto come prima”.