In fiamme un’altra auto del consigliere Morano

213

Non c’è pace per il consigliere Sabino Morano: la scorsa notte è andata a fuoco un’altra vettura di sua proprietà, la seconda nell’arco di pochi giorni. È lo stesso Morano, fondatore dell’associazione Primavera Irpina, a renderlo noto sul suo profilo Facebook:

Questa notte qualcuno ha dato fuoco ad un’altra vettura di mia proprietà parcheggiata nel parco del mio condominio. Le fiamme hanno incendiato le vetture vicine e rischiato di estendersi ai fabbricati; questo atto vile poteva finire in tragedia.
Sia io che le forze dell’ordine avevamo sottovalutato l’attentato incendiario della settimana scorsa pensando ad un fatto accidentale, evidentemente così non è.
Evidentemente sono sotto attacco –  ha continuato Morano – evidentemente esiste qualcuno, nella nostra Città, che considera la violenza più irresponsabile e criminale, come quella di stanotte, un metodo per le intimidire posizioni politiche scomode.
Ho fatto della libertà e dell’indipendenza la cifra della mia attività politica da quando avevo 14 anni, non saranno questi vigliacchi criminali a fermi abbassare la testa!

L’altro episodio incendiario risale a meno di dieci giorni fa. La mattina del 9 agosto, intorno alle 3.30, Morano fu svegliato dai Vigili del Fuoco che erano prontamente intervenuti per domare le fiamme che avevano coinvolto la sua Fiat Panda parcheggiata davanti alla propria abitazione. Secondo gli inquirenti si era trattato di un fatto accidentale, quindi era stata esclusa la natura dolosa; adesso, tuttavia, alla luce di questo secondo rogo, non si tralascia alcuna pista anche perché non molto lontano dal luogo dell’incendio è stata ritrovata una bottiglietta di benzina. Un ulteriore elemento che dovrà essere opportunamente considerato nel corso delle indagini che già sono state avviate.