Flumeri, è allarme tetracloroetilene: ordinanza sindacale vieta il prelievo dell’acqua

141

FLUMERI – Divieto assoluto di prelevare per usi irrigui, zootecnici o umani le acque provenienti dal pozzo contaminato denominato “Campo Pozzi C – codice Stazione 1C”, in località Campo Pozzi in valle Ufita.

E’ il provvedimento assunto dal sindaco di Flumeri Angelo Lanza, per contrastare i possibili effetti derivanti dall’inquinamento della falda acquifera.

Un’ordinanza che è stata incoraggiata dall’Arpac: lo scorso 18 agosto, infatti, l’agenzia regionale ha reso noti i risultati del campione di acqua prelevato il giorno 4 agosto. I tecnici hanno rilevato una concentrazione di tetracloretilene oltre la soglia consentita.

L’iniziativa assunta dal sindaco è finalizzata a prevenire il potenziale pericolo per la salute pubblica rappresentato dall’inquinamento batteriologico e microbiologico che ha interessato il pozzo in questione.

L’ordinanza è stata notificata alla prefettura di Avellino, al consorzio di bonifica dell’Unta, alla Provincia di Avellino, alla regione Campania ed alla locale caserma dei Carabinieri.

Chi non dovesse rispettare il divieto incorrerà nel delitto previsto dall’articolo 650 del codice penale.