Genio Civile Avellino: incontro sul “fuoco prescritto” con esperti dal Portogallo

245

Per il 23 e 24 aprile il Genio Civile di Avellino ha organizzato un importante appuntamento internazionale per discutere della lotta agli incendi e della tecnica del “fuoco prescritto”. Sede dell’evento sarà la sala convegni della Protezione Civile Provinciale di via Serroni in Mercogliano. Presenti tecnici ed esperti provenienti dal Portogallo, Paese all’avanguardia nell’uso del fuoco prescritto.

La stagione calda è ormai alle porte e con essa ritorna il problema degli incendi che proprio la scorsa estate hanno devastato in modo particolare il Partenio. Per questo motivo si avverte forte la necessità di correre ai ripari per tempo, adottando tutte le cautele e le misure necessarie per contrastare una piaga che rende sempre più povere e vulnerabili le nostre aree boschive.

E proprio il fuoco prescritto sembra essere un valido alleato in tal senso: si tratta di una tecnica che prevede appiccamenti programmati e circoscritti, realizzati da personale autorizzato, in grado non solo di prevenire gli incendi, ma anche di migliorare i pascoli e di rinnovare la vegetazione andando ad aggredire quella infestante. Insomma, il fuoco è nemico dell’ambiente, ma se usato nel modo più appropriato può divenire valido alleato nella salvaguardia dei boschi e della fauna che li popola.

La due giorni di Mercogliano, organizzata in collaborazione con la Comunità Montana del Partenio-Vallo di Lauro, l’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali ed il Collegio dei Geometri della provincia di Avellino, vedrà impegnati, insieme agli esperti portoghesi, docenti del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Ambientali, Biologiche e Farmaceutiche (DiSTABiF) della Università della Campania “Luigi Vanvitelli”. Essi supervisioneranno applicazioni pratiche presso un cantiere-scuola che verrà allestito all’interno della pineta di Sant’Anna di Mercogliano.