Giovani, a San Tommaso il Forum discute di programmazione

250

AVELLINO – “Siamo a San Tommaso per proporre e discutere della programmazione 2014/2015 del Forum dei giovani di Avellino, che è abbastanza corposa; presenta ben sedici progetti”.

Queste le parole del Presidente del Forum dei giovani della città di Avellino Stefano Luongo, durante la prima riunione del ‘tour della città’ che si è prefissato l’assemblea. Infatti, durante l’arco dell’anno il Forum si riunirà periodicamente in tutte le periferie del capoluogo irpino, cercando di coinvolgere molti giovani del territorio. Le prossime tappe saranno Borgo Ferrovia, Rione Mazzini e Quattro Grana.

“Vogliamo orientare i giovani verso le loro scelte più importanti – dichiara Luongo -, ad esempio la scuola, la scelta della facoltà da scegliere o quale domanda di lavoro presentare, fornendo loro gli strumenti necessari per avere un’ampia e soprattutto una coscienziosa scelta. In aggiunta, nel programma sono presenti iniziative che coinvolgono il mondo della cultura, formazione, scuola e lavoro, poiché  vogliamo avvicinare i giovani del territorio a tematiche quali ad esempio la filosofia dialogica, attraverso iniziative culturali, che mireranno anche a valorizzare i talenti locali. Inoltre, come si ben legge dal programma – chiosa Luongo – cerchiamo di sostenere le fasce con un reddito più basso con iniziative traversali ed è nostra intenzione intercettare i fondi europei e regionali per avere anche più mobilità. La programmazione partirà a novembre – conclude il presidente del Forum – e durerà un anno solare, ad ottobre ci sarà un’intensa campagna di comunicazione poiché, dopo lo slancio iniziale di entusiasmo, ancora oggi il Forum non è ampiamente conosciuto pertanto stiamo organizzando una conferenza stampa”.

La programmazione è stata votata con esito positivo da tutti i venti membri dell’assemblea del Forum, il secondo punto dell’ordine del giorno è stato la divisione dei gruppi di lavoro tra maggioranza e minoranza. Il gruppo che lavorerà su “Formazione, istruzione, rapporti con le scuole e università” è formato da Enrico De Vito, Dario Crescitelli, Manuel Merolla della maggioranza, dell’opposizione Filippo Caggiano e Marilena Raja. “Lavoro, disoccupazione giovanile, commerci e trasporti” ad Antonio Di Stasio, Marco Arena e Biagio Festa della maggioranza, Michele Russo e Francesco La Verde per la minoranza. Per “Politiche culturali, sociali, integrazione e pari opportunità” Stefano Vetrano, Manuel Merolla ed Elvio Maioli della maggioranza, Veronica Gimmelli e Giuseppe Preziuso della minoranza. Per “Politiche dello sport, ambiente, politiche ricreative e rapporti con i quartieri” Bruno Minicozzi, Aldo Pio Feoli e Marco Arena della maggioranza, Marilena Raja e Francesco Pacilio per la minoranza. “Disadattamento, devianza, problematiche giovanili e politiche sanitarie” a Gaetana Galluccio, Dario Crescitelli ed Antonio Alborea della maggioranza, a Francesco La Verde e Emanuel Galazzo della minoranza. Infine, la commissione statuto è presieduta da Antonio Di Stasio per la maggioranza, da Filippo Caggiano, Francesco Pacilio e Veronica Gimmelli per la minoranza.