Gli ex lavoratori di Airola “salgono” alla Rocca da Cimitile: “Si riunisca il tavolo interistituzionale”

131

BENEVENTO – Volevano delle risposte. E sono andati a cercarle direttamente alla Rocca dei Rettori. Nell’ufficio del Presidente Cimitile, i lavoratori dell’ex Polo Tessile di Airola, dopo settimane di attesa, hanno fatto sentire ancora una volta la propria insoddisfazione.

Malgrado le richieste ,infatti, il Ministero delle Sviluppo Economico non ha ancora trasmesso la bozza del Bando di attuazione delle misure per lo sfruttamento dei 30 milioni di euro, stabiliti nel Piano di Azione e Coesione Sociale (PAC) per l’area di crisi di Airola.
Insomma: Le risposte tardano ad arrivare, e gli ormai ex operai stanchi di tenere le braccia incrociate, hanno chiesto la convocazione di un Tavolo interistituzionale al Ministero per inquadrare meglio la questione, e magari dargli un “accelerata”. A battere i pugni sulla scrivania del Presidente dellaProvincia, anche i rappresentanti territoriali di Cgil e Cisl, che con una nota ufficiale, hanno richiesto anche la convocazione del Tavolo interistituzionale provinciale, al quale dovrebbero partecipare il Presidente della Camera di Commercio di Benevento Gennaro Masiello, Biagio Mataluni Presidente di Confindustria e Fulvio Martusciello delegato alle attività produttive della Regione Campania.

Le misure da adottare per Airola sono finite più volte, negli ultimi mesi, nelle mani del Ministro Corrado Passera, che aveva messo piede in terra beneventana pochi giorni fa, per tagliare il nastro allo stabilimento Adler Plastic di Paolo Scudieri. Proprio quella struttura, assorbirà una fetta degli ex lavoratori in rivolta, ma non riuscirà comunque a soddisfare tutti. Per chi resterà a casa, fanno sapere i sindacati, “avanza la tensione sociale” e mancano le “prospettive di sicurezza.” Se poi, a latitare sono anche le notizie sulla cassa integrazione, è facile immaginare un quadro di difficile risoluzione. In attesa dei tavoli istituzionali, i lavoratori attendono. Stanchi, ma ancora fiduciosi.