Grottaminarda, schianto sulla Telesina: morti zio e nipote

72

Grottaminarda sotto choc per la tragedia avvenuta sulla Telesina, la scorsa notte, in cui sono morti Rocco Guarino, noto imprenditore ufitano, e suo nipote Lorenzo di soli 15 anni. 

Nei pressi dello svincolo per Campobasso l’impatto violentissimo della vettura guidata dal 49enne irpino con un altro mezzo. La Mercedes condotta da Guarino, con a bordo il nipote 15enne e sua sorella 20enne si è schiantata frontalmente contro un tir che viaggiava in direzione opposta.

Guarino è morto sul colpo con suo nipote di appena 15 anni, figlio di sua sorella. Erano di Grottaminarda, frazione Carpignano, in provincia di Avellino. Rocco Guarino era molto noto con il suo ristorande Paradise, tappa obbligata per gli amanti della cucina tipica irpina. Gravemente ferita la 20enne, sorella e nipote delle vittime, trasferita al Rummo di Benevento, dove i medici la tengono sotto strettissimo controllo. La prognosi è riservata. Nelle prossime ore si potrà conoscere lo stato di salute della giovanissima.

Lo scontro è avvenuto nel territorio di Torrepalazzo a 500 metri dallo svincolo per Campobasso e la zona industriale. La notizia ha fatto rapidamente il giro del paese. Guarino è il titolare anche dell’hotel Regina di Saba a due passi dal Santuario. Un imprenditore noto e apprezzato in un territorio in cui ha saputo creare e sviluppare ricezione, accoglienza, valorizzando tipicità locali.

Secondo una prima ed ancora sommaria ricostruzione, la Mercedes viaggiava in direzione di Benevento quando, per cause ancora in corso di accertamento si è scontrata frontalmente con un Iveco Stralis che trasportava alimenti. Violentissimo l’impatto che ha scaraventato l’auto a decine di metri di distanza. La Mercedes è stata ridotta ad un ammasso deforme di lamiere