Il Benevento conquista la terza vittoria

65

Il Benevento porta a casa un’ altra vittoria ed è la terza consecutiva

Il Benevento centra la terza vittoria consecutiva e lo fa lontano dal Vigorito contro una squadra che aveva dimostrato di essere in salute e che aveva subito solo un gol nelle precedenti partite.

La squadra sannita, sebbene cambiata per sette undicesimi rispetto alla gara stravinta con la Salernitana, non si è mostrata intimorita da Iori e compagni, ha realizzato il suo gioco e trovato un gran gol con la sua punta Asencio dimostrando anche di saper soffrire soprattutto nell’ultima parte di gara.

I giallorossi portano così a casa tre punti fondamentali che la lanciano in terza posizione in classifica, ma con una partita in meno rispetto alle due squadre che la precedono che sono Verona e Pescara.

Mr Bucchi, come dicevamo, cambia molto, ma non il modulo che è sempre il 4-3-3 con in porta Puggioni i quattro di difesa sono Gyamfi-Volta-Billong e Di Chiara a centrocampo il play è stato Nocerino, questa sera anche capitano, con ai lati Tello e Del Pinto, mentre il tridente ha visto ai lati Insigne e Buonaiuto e la punta centrale Asencio.

Nella ripresa sono entrati Bandinelli per  Del Pinto, Ricci per Insigne e Improta per Buonaiuto. Mr Venturato ha risposto col 4-4-2 con Paleari in porta, la difesa composta da Drudi-Rizzo-Ghirindelli e Frare, il centrocampo con Pasa, sostituito da Finotto, Proia, sostituito da Settembrini, Iori e Siega, le punte sono state Strizzolo e Malcore, sostituito da Branca.

Il primo tempo ha visto più il Benevento giostrare, ma la gara è andata avanti nel perfetto equilibrio fino a quando, con un perfetto contropiede Asencio ha sfruttato un assist di Insigne ed ha infilato Paleari dal limite. La ripresa inizia col Benevento che vuole chiudere la contesa e sempre con Asencio ha la possibilità di farlo prima al cinquantacinquesimo e poi al sessantatreesimo, ma Paleari in entrambe le circostanze si è fatto trovare pronto.

A questo punto i giallorossi, questa sera in maglia bianca, sono calati ed è venuto fuori il Cittadella che ha cercato il pari con un gran tiro del capitano Iori al sessantacinquesimo e con Settembrini che all’ottantottesimo calcia un rigore in movimento, ma Puggioni in entrambe le circostanze si fa trovare pronto deviando in angolo.

Al novantacinquesimo il Cittadella ha la palla del pari con Strizzolo, ma il suo colpo di testa a Puggioni battuto finisce fuori. Ricordiamo che per il Cittadella c’è stata l’espulsione del tecnico Venturato.

Ieri mattina i giallorossi hanno disputato una seduta defaticante in terra veneta, quindi, nel pomeriggio sono partiti per far ritorno a Benevento. Quest’oggi giornata di riposo concessa da mister Bucchi, ci si ritroverà domani mattina all’antistadio per una seduta di allenamento che proseguirà sabato mattina dopo la quale si partirà per Venticano dove ci sarà la sede del ritiro prepartita all’Hotel Europa..

Intanto sale l’entusiasmo tra i tifosi e la curva sud ha annunciato ancora una coreografia da brividi per la gara di domenica sera contro il Foggia che avrà inizio alle ore 21,00 e che ieri sera nel posticipo  ha avuto ragione del Padova con il punteggio di 2-1. Per quanto riguarda la designazione arbitrale per la gara contro i satanelli, sarà Riccardo Ros della sezione di Pordenone che vanta ben 7 precedenti con i giallorossi con tre vittorie,  di cui una esterna, tre sconfitte, di cui una in casa ed un pareggio. A coadiuvare il sig.Ros saranno Colarossi e Scarpa, mentre il quarto uomo sarà Camplone.

Armando Giordano