San Pietro, quest’anno il presepe profuma d’Irpinia

173

CITTÀ DEL VATICANO – C’è un pezzo d’Irpinia in piazza San Pietro che a partire dal pomeriggio di oggi, 7 dicembre, e fino al 7 gennaio 2018 sarà il simbolo del Natale Cristiano nel mondo.

È il presepe della Misericordia, donato dall’abbazia territoriale di Montevergine e realizzato dalla Bottega d’arte partenopea Cantone e Costabile, che affiancherà l’immenso albero di Natale, donato quest’anno dall’Arcidiocesi polacca di Elk. La maestosa opera irpina, progettata e curata dall’abate ordinario Riccardo Luca Guariglia, si ispira alle sette opere di Misericordia, come raffigurano i gesti e le espressioni dei suoi personaggi. La natività di 80 mq con le sue venti statue di circa due metri di altezza, vestite di antiche e pregiate stoffe, è motivo di orgoglio per l’Irpinia.

Tutto pronto ormai. Bisogna solo attendere il pomeriggio, quando alle 16.30 si alzerà il sipario sul Natale 2017 con l’accensione delle luci del presepe e dell’albero. Alla cerimonia saranno presenti i rappresentanti istituzionali del mondo civile e religioso, le associazioni e una folta schiera di produttori irpini. Una giornata intensa, quella che si prospetta a Roma quest’oggi, che affianca alla spiritualità dell’evento la possibilità per una terra ancora un po’ periferica come la nostra di essere conosciuta dal mondo per le sue qualità.