La Guardia di Finanza sequestra beni per oltre 300mila euro a San Martino Sannita

271

San Martino Sannita – Non dichiara i redditi. Questa l’accusa nei confronti dell’amministratore e liquidatore di una impresa del settore edile,  denunciato dopo una verifica fiscale delle Fiamme Gialle iniziata nel 2017.

L’indagine avviata dalla Procura di Benevento ha permesso di accertare che l’impresa, nell’annualità d’imposta 2015, non aveva dichiarato ai fini dell’imposizione fiscale  operazioni attive per un ammontare complessivo di un 1.167.541,92 euro.

Da qui il sequestro preventivo della somma di euro 305.981,41, corrispondente proprio all’imposta dovuta, su ordine del Tribunale del capoluogo sannita, relativo a depositi bancari, titoli finanziari, beni mobili ed immobili nella disponibilità della srl. Visto l’ingente importo, sono in corso di effettuazione, presso vari Istituti di Credito, altre operazioni di ricerca finalizzate all’individuazione di disponibilità bancarie e/o finanziarie che saranno sottoposte a sequestro, sino alla concorrenza del tributo evaso.