Irpinia, la manifestazione contro il biodigestore

61

L’Irpinia oggi ha chiamato a raccolta i viticoltori per dire no al biodigestore con una manifestazione itinerante

Stamane il Comitato ” No al biodigestore, sì al Greco di Tufo” ha chiamato a raccolta tutti i viticoltori locali irpini per una manifestazione contro l’installazione del biodigestore a Chianche.

La partenza è avvenuta nell’area adiacente la FCA di Pianodardine dove alle 8.30 centinaia di trattori e mezzi vari sono confluiti per poi attraversare il centro abitato di Pratola Serra e il centro abitato di Tufo.

Irpinia
punto di partenza Pianodardine

Nell’area P.I.P. di Altavilla irpina l’arrivo dei manifestanti e gli interventi oratori di rappresentanti dei Comuni, degli Enti e delle Associazioni facenti parte dell’Organizzazione.

Alla guida della manifestazione itinerante Ranieri Popoli, il Coordinatore del Comitato di tutela degli otto comuni di coltivazione del pregiato DOCG Greco di Tufo: Tufo, Altavilla Irpina, Chianche, Montefusco, Prata di Principato Ultra, Petruro Irpino, Santa Paolina e Torrioni.

Irpinia

Queste le parole del coordinatore Popoli: «Una manifestazione straordinaria per presenza e sentimento, volta alla tutela di tutto il territorio irpino perchè il biodigestore a Chianche vorrebbe dire violare lo sviluppo sostenibile dell’intero territorio irpino. Quello che chiediamo è di delocalizzare tale impianto di smaltimento dei rifiuti nelle aree deputate per legge, ovvero quelle industriali perchè le aree di tutela e di pregio quali quelle della Valle del Sabato come quelle di tutto il territorio regionale non possono esserlo».

Presenti alla manifestazione anche Stefano Di Marzo, Presidente del Consorzio tutela Vini d’Irpinia che ha dichiarato: “Un grande successo quello di oggi soprattutto perché vede per la prima volta in Irpinia raccolta tutta la filiera del vino. Una grande prova di maturità per la capacità che ha avuto la filiera di unirsi ai rappresentanti istituzionali del territorio e far sentire la propria voce. Una giornata bellissima e che ha comportato grande impegno per i diversi coltivatori impegnati proprio in questi giorni con la raccolta delle uve e delle nocciole. Attendiamo fiduciosi  una convocazione al più presto da parte della Regione Campania”. Presente anche Franco Mazza Presidente del Comitato ambientalista Salviamo La Nostra Valle del Sabato, il Sindaco di Avellino Vincenzo Ciampi e tutti i Sindaci dei comuni dei Greco di Tufo con i Gonfaloni.

Clacson, bandiere della Coldiretti, e trattori agricoli hanno attraversato i territori del Greco di Tufo salutati con entusiasmo da una folta rappresentanza di cittadini lungo il percorso.

Una manifestazione sicuramente riuscita in pieno e che raccoglie già i suoi primi risultati alla notizia dell’adesione al No al biodogestore da parte del consigliere regionale Petracca e del Presidente dell’assise regionale D’Amelio.