Irpinia, summit in Prefettura sulla qualità dell’aria: i dettagli

277

Si è svolto questa mattina, in Prefettura, un confronto sul tema dell’inquinamento dell’aria nella città di Avellino.

All’incontro, presieduto dal Prefetto Paola Spena, hanno preso parte i Sindaci di Avellino, Atripalda, Manocalzati, Mercogliano, Monteforte Irpino, la Commissione Straordinaria di Pratola Serra ed il vicesindaco di Montefredane, il Direttore generale dell’Arpac, i vertici di Questura e Carabinieri, il rappresentante della competente Direzione generale della Regione Campania e delle associazioni ambientaliste.

Il tavolo ha condiviso la necessità di mettere in campo, fin da subito, adeguati interventi.

La prossima settimana, al fine di attuare una limitazione del traffico veicolare alle autovetture, in particolare quelle maggiormente inquinanti, si terrà un apposito incontro tecnico con la partecipazione delle Polizie Municipali, Provincia ed Anas per definire tempi e modalità dell’intervento da mettere in campo prima dei momenti più critici dell’anno, che risultano essere i mesi di dicembre e gennaio.

Per altro verso l’Arpac ha assicurato una implementazione del monitoraggio sul territorio anche attraverso il ricorso ad ulteriori centraline mobili. Sarà avviata al contempo una collaborazione tra Regione, Arpac e Osservatorio Meteorologico di Montevergine per individuare i flussi informativi verso gli enti locali al fine di attivare in tempo utile un dispositivo di alert che, al ricorrere di condizioni meteoclimatiche tali da favorire l’incremento di polveri nell’aria, segnali situazioni di rischio ed i conseguenti interventi a tutela dell’ambiente e della salute.

I soggetti presenti al tavolo si sono impegnati, inoltre, ad assumere iniziative valide nel medio e lungo periodo, alla luce delle indicazioni del Piano Regionale, finalizzate ad incentivare l’utilizzo di più moderni sistemi di riscaldamento ed il ricorso ad una mobilità più sostenibile.