Lacedonia, il Vescovo celebra il funerale di Denise: “I giovani siano aiutati a dar valore alla vita”

340

Sarà il vescovo di Ariano Irpino a celebrare il funerale di Denise. Mons. Melillo presiede, presso la Cattedrale Santa Maria Assunta in Lacedonia, i funerali di Denise Russo, morta suicida il 13 giugno scorso all’età di 28 anni.

“Invito i giovani a valorizzare e ad amare la vita – ha dichiarato il vescovo – sono presente per il semplice fatto che sono un pastore che ha cura le anime che gli sono state affidate. Prego per i giovani e voglio incoraggiarli ad affrontare le difficoltà della vita senza mai abbandonarla”.

Per molti il silenzio è il modo migliore per stringersi attorno ai familiari in queste ore tragiche. La comunità è sgomenta. Il parroco, don Giuseppe Kizhakel, giunto a Lacedonia ad inizio anno, afferma:

“Da poco sono qui. Ho conosciuto la famiglia di Denise. Sono persone molto credenti, sua madre veniva sempre in chiesa. Mi sono meravigliato per quanto successo e mi dispiace molto. Ho visto Denise un paio di volte e mi è sembrata una ragazza serena. La delicatezza del momento non mi ha permesso ancora di parlare con i genitori. Ma lo farò”.

Denise lascia stupiti e affranti i suoi coetanei, gli amici, i concittadini. La sua è una scelta incomprensibile. Il sindaco Antonio Di Conza nelle dichiarazioni rilasciate immediatamente dopo l’accaduto ha anche invitato le istituzioni irpine a riflettere su “quel male di vivere che pare affliggere molti giovani”.