Lacedonia, martedì 29 l’inaugurazione della comunità alloggio per minori

137

LACEDONIA – Un luogo di “accoglienza temporanea” per i minori che vivono condizioni di disagio sociale o per metterli al riparo da privazioni, guerre e povertà.

E’ la Comunità Alloggio “Casa Figli di Dio”, che apre le sue porte a Lacedonia, in via Carducci 11, martedì prossimo, 29 settembre, per opera dell’Associazione “Operatori di Pace” e della Cooperativa Sociale “La Città della Luna”. sono liete di presentare la  (AV).

La Comunità Alloggio “Casa Figli di Dio” ha composto una squadra multidisciplinare, formato da psicologi, sociologi ed esperti di pedagogia, ponendosi come catalizzatore della sinergia tra i vari Servizi Invianti, i Servizi Sociali, il Tribunale per i Minorenni, il Ministero dell’Interno, le Prefetture e le diverse Agenzie del territorio, con l’obiettivo principale di accompagnare i minori, in maniera graduale e competente, verso soluzioni stabili quali il rientro in famiglia, condizioni di completa autonomia oppure, in caso di Minori stranieri non accompagnati, l’inclusione presso Centri di prima Accoglienza di secondo livello (SPRAR).

Casa famiglia LacedoniaLa giornata avrà inizio alle 10 con i saluti del sindaco di Lacedonia, Mario Rizzi, e del dottor Carlo Iannace, consigliere regionale. Subito dopo, la dottoressa Palma Elena Sivestri, presidente della Cooperativa Sociale La Città della Luna, presenterà il progetto e la struttura che ospita la Comunità Alloggio Casa Figli di Dio.

A seguire si terrà la presentazione del progetto di fund raising di Comunità, mentre alle 13:30 è previsto un pranzo leggero.