Latte Dolce-Avellino, le pagelle dei biancoverdi

118

Avellino sconfitto dal Latte Dolce di misura: mattatore della sfida è Palmas, realizzatore della punizione che ha permesso alla squadra di mister Udassi di portare a casa tre punti e di accorciare sul Lanusei, a sua volta sconfitto a Cassino. Prima di vedere nel dettaglio, una buona prestazione della squadra, a cui non si può contestare nulla, alla luce della voglia che ci metteva nel giocare e nel cercare il pari. Una partita stregata.

DIFESA

VISCOVO – 6 – Solita sicurezza tra i pali. Una tirata d’orecchie gli va fatta sull’incertezza che gli costa l’incasso del gol di Palmas su punizione e sul suo palo.

DIONISI – 6 – Poco da dire, granitico come al solito.
DONDONI – 5.5 – Qualche imprecisione di troppo per lui quest’oggi, un pò spaesato rispetto alle belle prestazioni delle scorse gare.
CAPITANIO – 6 – Una gara tutto sommato senza sbavature; prende un giallo inutile sul finire del primo tempo che poteva risparmiarsi.
PARISI – 5.5 – A volte arrembante, altre fin troppo disattento. Può fare di più, deve fare di più, lasciando da parte un pò di nervosismo dettato dal risultato, (forse, ndr) ingiusto.

BETTI – 5.5 – Entra per dare un pò di dinamicità sulla destra dove Dionisi aveva spinto poco. Buono l’impatto sulla gara, anche se non riesce a incidere.

CENTROCAMPO

TRIBUZZI – 6 – Un pò in ombra nel primo tempo, nel secondo sale in cattedra. Nel recupero prova a costruirsi il gol totalmente da solo e non lo trova davvero per poco. Il suo volto dispiaciuto a fine gara è emblematico di quanto ci teneva alla vittoria/al pari.
DI PAOLANTONIO – 6 – Solita gara di gestione da parte sua, ma con piedi delicati come i suoi ci si aspetta sempre qualcosa di più.
MATUTE – 6.5 – In un campo disastrato, la sua garra serve eccome. In fase di recupero è ineccepibile, in quella di costruzione rivedibile. Per poco, non bissava la rete di domenica.
DA DALT – 6.5 – Cerca sistematicamente di puntare l’uomo in opposizione; finché è in campo è lui l’arma in più per l’Avellino.

GERBAUDO – 5.5 – Entra al posto di Di Paolantonio e prova a dare un pò di geometria, il che non sempre gli è riuscito.
CIOTOLA – 5.5 – Non incide ma riesce spesso a mettere qualche pallone in mezzo, tuttavia sempre preda di un irreprensibile Lai.

ATTACCO

DE VENA – 5 – Non il solito De Vena che siamo abituati a vedere giocare in campo. Poca corsa e soprattutto poco servito dai suoi compagni. Una giornata no per lui.
MENTANA – 5.5 – All’inizio riesce a difendere qualche pallone col fisico per poter cercare poi una giocata a favore di un compagno; col tempo si spegne.

ALFAGEME – 5.5 – Prova a dare quel quid in più all’attacco. Ci prova con qualche conclusione, ma mai nulla di seriamente pericoloso.
PEPE – S.V. – Entra per pochi minuti e per poco non trova una deviazione di testa che sarebbe valsa il pari per l’Avellino.

ALLENATORE

BUCARO – 6 – Giusta la scelta di Mentana per far fronte al fattore under. Viene espulso per un evidente fallo di mano che avrebbe significato rigore per l’Avellino. Più di questo non avrebbe potuto fare.