L’Avellino formato difesa crolla al 90′: il Teramo vince 1-0

57

Difendere per gran parte della gara rinunciando ad attaccare per la maggior parte della stessa è stato un piano che stavolta non ha funzionato: l’Avellino è crollata sotto i colpi di un Teramo che ha per giunta sbagliato anche un rigore. Decide la gara Bombagi, con un tap-in su calcio d’angolo. Si chiude a 5 la striscia di risultati utili di Capuano. Segue la cronaca della gara.

FORMAZIONE

La sfortuna falcidia ancora una volta la rosa dell’Avellino, che dunque è costretto ancora una volta a cambiare; non il modulo però, che resta sempre fermo sul 3-5-1-1: duo Micovschi-Alfageme in avanti. Esordio dal primo minuto per il neo-arrivato Bertolo, che completa il reparto arretrato con Morero ed Illanes. Ci sarebbe anche Laezza in campo, ma il centrale stavolta si schiererà a metà campo, accanto a Di Paolantonio, per la panchina, a questo punto inaspettata, di Rossetti. Esterni confermati, prima da titolare anche per Evangelista.

PRIMO TEMPO

  • 15′ – Prima vera conclusione dell’Avellino: Di Paolantonio ci prova dalla distanza ma il tiro è debole e facile per Tomei.
  • 20′ – Bombagi imbecca Magnaghi con cucchiaino e batte Tonti, ma è in offside, con la difesa dell’Avellino posizionata molto alta.
  • 23′ – Il Teramo gira bene la palla e trova Santoro che arma il sinistro: rasoterra e debole.
  • 25′ – Bombagi va direttamente in porta da angolo, Tonti salva e mette in angolo.
  • 29′ – Bombagi viene servito con uno scambio da Magnaghi e prova il pallonetto: Tonti forse interviene, ma la palla termina sul fondo e Tremolada fischia la rimessa dal fondo.
  • 35′ – Il duo offensivo del Teramo dialoga con piacere ed anche molto bene: stavolta è Bombagi a servire Magnaghi ed il suo destro esploso dalla distanza; Tonti in due tempi evita guai.
  • 39′ – Magnaghi si divora un’altra occasione: Bombagi lo serve con uno scavetto, ma l’avanti di casa si fa chiudere da un ottimo Tonti in fase di uscita.
  • 45′ – Tomei esce ed allontana la palla dopo un angolo, Parisi si coordina con il destro: ne esce un tiro pulito ma di facile presa.

Bene l’inizio dell’Avellino, ma poi dopo il quarto d’ora di gioco il Teramo è cresciuto vistosamente, costringendo l’Avellino a giocare con sole palle lunghe. I padroni di casa sono anche più reattivi sulle seconde palle e nell’alzare il pressing, oltre che pericolosi lì davanti, col duo Bombagi-Magnaghi che sta facendo il bello ed il cattivo tempo.

SECONDO TEMPO

  • 49′ – Il Taranto rientra esattamente come aveva finito il primo tempo, con la voglia di sbloccare il risultato: ci prova Costa Ferreira, ma Tonti va bene in parata bassa.
  • 50′ – Giallo per Cancellotti (TER).
  • 52′ – Micovschi ci prova su punizione, quasi vicino la linea del fallo laterale: va direttamente in porta e Tomei è costretto ad una super parata.
  • 63′ – Bombagi ci prova su punizione: solo parte alta della traversa per lui, con Tonti che però sembrava essere sulla traiettoria.
  • 66′ – Magnaghi va per il tap-in sull’assist di Ilari ma Illanes salva tutto, anche se il terzino di casa era in fuorigioco.
  • 68′ – Tonti si veste da Superman e para anche una palla deviata da Morero, nel tentativo di anticipare Magnaghi.
  • 70′ – Ancora un’imbucata per Bombagi, messo giù in area da una trattenuta non proprio forte di Morero: per Tremolada è rigore. Bombagi dal dischetto la mette alla sua destra, ma Tonti si distende e para. Un gatto Tonti in questa serata.
  • 73′ – Fuori Micovschi, dentro Albadoro per l’Avellino.
  • 77′ – Di Paolantonio ci prova da calcio piazzato e Tomei risponde al suo dirimpettaio con un bel tuffo a mettere in angolo la sfera.
  • 80′ – Sponda di Albadoro per Celjak che di prima serve la corrente Laezza: il Teramo va in angolo.
  • 86′ – Giallo per Laezza (AVE).
  • 90′ – VANTAGGIO TERAMO – Da angolo, Tonti non esce in mezzo alla confusione e Laezza si perde la corrente Bombagi alle sue spalle che segna il tap-in del vantaggio ed anche della vittoria.