Avellino, è notte fonda, perde 3 a 1 a Verona e sprofonda all’ultimo posto

121

VERONA – L’Avellino non riesce ad uscire dal tunnel ed anche a Verona corre, porta palla ma non riesce a tirare nello specchio della porta soltanto una volta.

Toscano, che ha perso la bussola, continua a cambiare modulo e formazione ma i lupi non graffiano e la vittoria continua ad essere una chimera anche grazie ad una quantità industriale di errori individuali che fanno sprofondare i biancoverdi all’ultimo posto in classifica, con due soli gol fatti e sei subiti.

Perdere a Verona ci può starE, il gruppo è giovane e ha bisogno di tempo ma la sensazione, sabato dopo sabato sempre più forte, è che la squadra in campo è confusa, disordinata. Come detto, neanche un tiro in porta, se si eccettua ovviamente il tiro-cross di Belloni sporcato da Fossati e finito in rete al 35’ del primo tempo. Il mister si fermi un attimo a riflettere, poi inizi subito a lavorare non solo sull’aspetto mentale dei ragazzi ma anche sull’identità di gioco che intende dare a questa squadra, un vero e proprio cantiere aperto.

Martedì sera al Partenio arriva la capolista Cittadella che continua ad asfaltare le avversarie. Serve un miracolo o forse, più semplicemente, serve una partita da lupi veri.

TABELLINO

HELLAS VERONA – AVELLINO 3-1

MARCATORI: Bessa al 12′ (HV), Belloni al 35′ (AV), Pisano al 38′ (HV), Romulo al 41′ (HV)

HELLAS VERONA (4-3-3): 1 Nícolas; 3 E. Pisano, 4 M. Bianchetti, 13 N. Cherubin, 18 S. Souprayen;  8 M. Fossati, 2 Romulo, 24 D. Bessa; 10 D. Luppi (dal 57′ M. Zaccagni 20), 26 L. Siligardi (dal G. Troianiello 7), 21 Juanito Gómez (dal 68′ S. Ganz 9.). A disposizione: G. Pazzini 11, D. Boldor 5, F. Coppola 12, P. Cappelluzzo 25, M. Fares 23, Enzo Maresca 16, Allenatore: Pecchia.

AVELLINO (3-5-2): 22 Radunovic; 5 Djimsiti, 32 Gonzalez, 4 Diallo; 11 Belloni, 8 D’Angelo, 20 Paghera (dal 57′ 7 D. Verde), 27 Gavazzi (dal 32′ 18 M. Soumarè),16 Grecco (dal 50′ 17 P. Asmah); 9 Mokulu, 33 Ardemagni. A disposizione: 12 D. Offredi, 23 I. Donkor, 25 W. Jidayi, 26 S. Bidaoui, 21 S. Omeonga, 10 L. Castaldo . Allenatore: Toscano

ARBITRO: Lorenzo Illuzzi della sezione di Molfetta. Assistenti: Daniele Bindoni della sezione di Venezia e Orlando Pagnotta della sezione di Nocera Inferiore.

NOTE: ammoniti D’Angelo, Diallo, Mokulu e Belloni (A) Souprayen (V). Spettatori 13.281 di cui 500 provenienti da Avellino. Angoli 2-4, recupero 3′ pt e 3′ st.