Le telecamere del Tg3 arrivano a Guardia dei Lombardi

217

di Francesco Aufiero

GUARDIA DEI LOMBARDI – Sabato 23 luglio le telecamere del Tg3 itinerante della Campania faranno tappa a Guardia dei Lombardi.

Situato a 1098 metri sul livello del mare, il borgo domina le valli dell’Ufita e dell’Ofanto. Di origini romane, il paese prese vita e vigore con i Longobardi, che ne fecero un avamposto molto importante proprio per la sua natura morfologica. Da qui ne prese il nome.

Le telecamere si soffermeranno sulla Pietra della Vergogna, monumentale epigrafe latina, sita all’entrata della vecchia sede municipale, sul centro storico ricco di palazzi signorili di diverse epoche storiche. Quasi tutti di proprietà privata, mostrano notevoli facciate arricchite da portali di pregevole fattura.  Da segnalare le Fontana Tolla e la Fontana Beveri, realizzate in pietra locale e di notevoli dimensioni. Per i palati fini, sicuramente il paese offre più di un prodotto tipico particolare. Il Formaggio e l’agnello di Carmasciano giocano un ruolo di assoluta importanza.

Le effusioni vulcaniche della vicina Mefite sono determinanti per le caratteristiche organolettiche del Pecorino di Carmasciano. Per questo formaggio è stato definito un disciplinare di produzione in previsione di un riconoscimento I.G.P. o D.O.P.. Particolare attenzione sarà dedicata al Museo delle Tecnologie, della Cultura e della Civiltà Contadina dell’Alta Irpinia, che ospita un migliaio di oggetti e attrezzi di lavoro tipici della civiltà contadina altirpina dal Medioevo al XX° secolo, oltre a numerosi utensili di uso comune, dall’aratro alla prima macchina da scrivere acquistata dal Comune. Tra le altre sale tematiche meritano menzione la mostra fotografica sui costumi tipici, la collezione di stemmi gentilizi, i lavori femminili di tessitura. Una panoramica anche dal Monte Cerreto dal quale si potrà ammirare contemporaneamente il mar Adriatico e il golfo di Salerno.

L’appuntamento è quindi per sabato 23 luglio su Rai3 alle ore 14,00.