Il corpo di Natalie ritrovato nell’Ofanto

170

LIONI – I Vigili del Fuoco sono intervenuti stamattina per soccorrere un automobilista finito nel fiume Ofanto con la sua auto, dopo essere sbandato. L’incidente, avvenuto sulla SS 401, al km 1,400, è avvenuto alle prime dell’alba e ha visto l’intervento della squadra dei Vigili del Fuoco del distaccamento di Lioni, unitamente ai sanitari del 118.

Tuttavia, immediatamente si è evidenziato come necessario l’intervento di una squadra di S.A.F. (speleo-alpino-fluviale) dalla sede centrale di Avellino, oltre che dell’autogrù per il recupero dell’autovettura e del nucleo sommozzatori proveniente da Salerno. Le avverse condizioni meteorologiche, che hanno causato la piena dell’Ofanto, hanno reso difficili le operazioni di recupero dell’auto e di ricerca di eventuali persone a bordo, che sono tuttora in corso.

AGGIORNAMENTO (h 16:30). I Vigili del Fuoco hanno recuperato l’auto dall’Ofanto, ma non è stata riscontrata traccia di alcuna persona presente all’interno dell’abitacolo. I nuclei speciali di Avellino e di Salerno proseguono nelle operazioni di ricerca, coadiuvati dal nucelo elicotteri, che proseguono la ricerca dall’alto, lungo il letto del fiume.

AGGIORNAMENTO (h 21:08). E’ stato appurato che la conducente dell’auto era una ragazza di Conza della Campania. Natalie Ciccone, diciott’anni appena, sarebbe sbandata nella notte tra sabato e domenica, finendo la sua corsa nel fiume Ofanto. Come fanno sapere fonti dei Vigili del Fuoco, che hanno lavorato sul posto sin dalle prime ore della giornata di Pasqua, le ricerche della giovane sono state sospese con il sopraggiungere dell’oscurità e il contemporaneo peggioramento delle condizioni meteo.

A circa quattrocento metri dal luogo dell’incidente è stato rinvenuto un indumento che sembra appartenere alla ragazza. Nelle vicinanze vi è una cascata di una decina di metri al termine della quale vi è una buca piuttosto profonda e con correnti molto forti. Per tale ragione, le ricerche riprenderanno all’alba di domani, anche se chiaramente le possibilità di ritrovare Natalie in vita si affievoliscono sempre più.

AGGIORNAMENTO (h 11:14). Un comunicato dei Vigili del Fuoco informa che il corpo di Natalie è stato ritrovato alle 11 di stamattina. Ad effettuare il ritrovamento il Nucleo sommozzatori dei Vigili del Fuoco in collaborazione con gli uomini del Soccorso Alpino, che hanno provveduto al recupero del corpo, ritrovato a circa 150 metri dal luogo in cui è avvenuto l’incidente.

Sono dunque finite tutte le speranze, già in verità ridotte al lumicino. Natalie perde la vita a diciott’anni soltanto, lungo una strada che aggiunge un’altra tragedia al novero di quelle che ha già conosciuto.