Maltempo, è allerta a Quindici. Torna la paura, ma Cosenza frena

76

QUINDICI (AV) – Le piogge incessanti hanno fatto scattare una nuova emergenza a Quindici, paese dell’avellinese colpito nel 1998 (insieme a Sarno) da un’alluvione causata da una frana che costò la vità a circa centosessanta persone.

Il pericolo che un nuovo costone di roccia si stacchi è presente, e l’attenzione è elevatissima da parte delle autorità preposte. Una squadra dei Vigili del fuoco di Avellino è stbilmente sul posto dalle prime ore del pomeriggio di ieri, e rimarrà operativa fino alla fine dell’allerta 6 per la zona rossa del paese, lanciata dalla Protezione civile. Ad affiancare la suqadra, il funzionario di guardia dell’U.c.l., l’Unità di crisi locale, che monitora costantemente la situazione.

Il primo cittadino di Quindici, Liberato Santaniello, ha disposto la chiusura degli istituti scolastici e l’evacuazione di duecento persone. L’assessore regionale al ramo, Edoardo Cosenza, ha invece cercato di calmare gli animi: “La situazione è sotto controllo – ha detto -, ma per precauzione i presidi di Protezione civile e Vigili del fuoco restano sul posto fino a cessato allarme”.