Mini-girone superato: l’Avellino supera il Bari di misura e avanza nella Coppa Italia

60

Avellino alla seconda fase della Coppa Italia di Serie C. Bari battuto a domicilio per 1-0 con una prestazione monstre di tutta la squadra, capace di resistere al Bari sia nella prima frazione, sia nel rush finale dettato dalla svantaggio dei biancorossi. Una partita di grande sostanza capitalizzata da un rigore perfetto di Di Paolantonio che regala dunque ai Lupi il passaggio del turno. Segue il racconto della gara.

FORMAZIONE

Ignoffo l’aveva promesso, nulla di stravolgente, solo qualche modifica. Ed allora via alla conferma del 3-5-2: Abibi, appena tesserato e subito titolare tra i pali; difesa a tre confermata in toto con Zullo, Morero e Laezza. A centrocampo, cambiano gli esterni, con Celjak e Michovski titolari al posto di Petrucci e Parisi. Terzetto centrale composto da Palmisano, Di Paolantonio e Rossetti. In avanti Alfageme e Albadoro.

PRIMO TEMPO

4′ – Antenucci va di nuovo in gol, ma la sua posizione è irregolare. Nulla da fare per i Galletti ed il suo nuovo bomber.
7′ – Simeri ha una grande occasione ma Abibi di petto lo anticipa e scongiura guai ulteriori per l’Avellino.
Avellino finora pressoché assente, non una azione manovrata: Bari troppo superiore nel gioco, almeno fin qui.

14′ – Prima possibile azione per l’Avellino, fermata quasi sul nascere da Sabbione, che mette la museruola ad Alfageme, ben lanciato sulla sinistra da Michovski.
15′ – Occasione colossale per il Bari: da angolo e dopo una spezzata, Perrotta non riesce a fare tap-in in estirada a tre metri dalla morta; Bari vicinissimo al vantaggio.
16′ – Azione semplice ma efficace dell’Avellino: uno-due tra Michovski ed Albadoro, con la conclusione del numero 19 messa in angolo dall’ex Frattali.

23′ – Altra conclusione dell’Avellino, adesso un pò più convinto: Di Paolantonio ci prova dai 25 metri abbondanti, parata d’allenamento per Frattali che fa sua la sfera.
28′ – Bari pericoloso in manovra con Terrani: Morero capisce tutto e spazza via la sfera.
31′ – Zullo di schiena salva sul tentativo di Terrani: angolo per il Bari da cui non nasce nulla di pericoloso.

33′ – Di Paolantonio pesca benissimo Alfageme ma l’avanti argentino è in offside quando si presenta a tu per tu con Frattali.
35′ – Sabbione sfiora il vantaggio per il Bari: su punizione di Schiavone arriva lo stacco del centrale dei Galletti che però indirizza fuori lo specchio.
36′ – Missile terra-aria di Scavone: palla alta sulla traversa. Adesso Bari decisamente più pericoloso.

38′ – Abibi abbranca la sfera e lancia Michovski, poco cercato ma sempre pericoloso: lancio preciso per Alfageme, fermato ancora una volta da Sabbione.
42′ – Punizione pericolosa per il Bari: Schiavone ci prova direttamente ma una deviazione della barriera irpina è sufficiente a evitare danni.
Un solo minuto di recupero che scorre via col semplice possesso palla dell’Avellino.

SECONDO TEMPO

Fuori Morero, dentro Njie: questo il primo cambio per l’Avellino. Costa per Corsinelli invece in casa Bari.
51′ – VANTAGGIO AVELLINO – Fallo di mano di Perrotta e calcio di rigore per l’Avellino: Di Paolantonio, neo-capitano dopo l’uscita di Morero, spiazza Frattali e porta avanti l’Avellino.
54′ – Kupisz prova a rendersi pericoloso di testa su un cross di Costa, ma tutto è fermo per fuorigioco.

55′ – Solo un breve intervento per segnalare una grandissima difesa di palla di Albadoro, bravissimo a far salire la squadra.
56′ – Altro cambio nei Lupi: dentro Silvestri, fuori Palmisano, autore di una buona gara di sostanza.
65′ – Doppio cambio per il Bari: dentro Neglia e Floriano.

66′ – Un colpo di testa sbagliatissimo di Njie spalanca un’autostrada per Simeri che però non riesce a superare Zullo, bravissimo a reggere il passo dell’attaccante barese.
68′ – Altro cambio per l’Avellino: dentro Parisi, esce Albadoro. Avellino quindi che passa ad un 4-5-1 con il solo Alfageme in avanti, con Silvestri leggermente più avanzato.

72′ – Floriano ci prova al volo di destro: palla fuori. Questo è il primo tentativo del Bari, molto spento in questo secondo tempo e alla prima occasione dopo lo svantaggio incassato.
80′ – Prima conclusione di Alfageme, che definire debole è poco: gioco facile per Frattali.
81′ – Kupisz pesca bene Simeri che di tacco batte Abibi, ma tutto è fermo per il fuorigioco dello stesso numero nove.

83′ – Altro parapiglia in campo: trattenuta di Laezza e giallo per il 23 avellinese, ma poi Costa esagera e spinge con forza a terra il centrale; giallo anche per lui.
90′ – Cinque minuti di recupero.
92′ – Tiro di Neglia leggermente deviato di Laezza e parata di Abibi: Avellino che resiste alla carica barese.