Mondial, incontro in Regione. Oliviero (Ugl): Mobilità volontaria o Cig

110

MONTEMILETTO – Nuovo incontro, stamane, in Regione Campania per discutere della vertenza dei lavoratori della Mondial Group di Montemiletto.

Presenti al tavolo l’assessore regionale al lavoro, Sonia Palmeri, l’Amministratore delegato del gruppo industriale, il dottor Franco Monico, la rappresentanza di Confindustria Avellino, dr. ssa Rosanna D’Archi, l’assessore comunale di Montemiletto Rosa Barletta e i rappresentanti delle organizzazioni sindacali irpine, Fiom-Cgil e Ugl Metalmeccanici, Sergio Scarpa e Antonio Oliviero.

“Mobilità volontaria o cassa integrazione per un anno: questa l’opzione aperta per i 71 dipendenti della Mondial”. E’ questo il risultato venuto fuori dal tavolo di confronto. ”Il nostro obiettivo – spiega Oliviero –  è quello di scongiurare che i 71 lavoratori dello stabilimento di Montemiletto possano trovarsi senza ne’ un posto di lavoro e né garanzie. Pertanto abbiamo profuso tutti gli sforzi possibili affinché la proprietà possa cominciare una riflessione e in un anno attivare una fase di rilancio per poter continuare a lavorare anche in Irpinia”.

“Siamo soddisfatti – prosegue il segretario della Ugl Metalmeccanici – , inoltre, dell’impegno e della sensibilità istituzionale dimostrata dall’assessore Palmeri. Il 12 ottobre però saremo a Roma al Mise per un incontro ad hoc, in cui tenteremo di attrarre anche l’attenzione e l’impegno del governo Renzi. La nostra missione – conclude Oliviero – è difendere i livelli occupazionali ed evitare che la provincia di Avellino ed il mezzogiorno continuino a perdere competitività rispetto al resto del Paese e dell’Europa”.