Montella: entra nel vivo la XXI edizione di “Francesco d’Incanto”

128

È ormai uno degli appuntamenti imperdibili nel panorama delle manifestazioni di inizio autunno in Irpinia: è “Francesco d’Incanto“, evento che da ventuno anni si svolge nella meravigliosa cornice del duecentesco complesso conventuale di San Francesco a Folloni di Montella dove, tra le tante bellezze ed attrazioni, è possibile ammirare un monumento funebre del XV secolo, divenuto famoso come la tomba degli innamorati, che ospita il cavaliere Diego Cavaniglia, eroe della battaglia di Otranto contro i turchi del 1481, e la sua consorte, la contessa Margherita Orsini di Gravina.

“Tu sei Carità”. É questa la tematica che sta animando Francesco d’Incanto 2018 che ha preso avvio lo scorso 30 settembre e si concluderà domani giovedì 4 ottobre in concomitanza proprio con la festa liturgica di San Francesco d’Assisi patrono d’Italia.montella

Si tratta di una manifestazione che riesce a ad unire l’elemento religioso con le altre anime che la contraddistinguono: dalla gastronomia all’arte senza dimenticare la storia e il territorio. Il programma, in questi ultimi due giorni, entrerà nel vivo con appuntamenti imperdibili: questa sera alle ore 19.00 è previsto uno spettacolo con animazione per bambini; a seguire la IX edizione del Palio del Sacco e il concerto di Farafi Kan, con musiche del Mali, Burkina Faso e Gambia. Domani, invece, alle 17.30 è in programma l’arrivo della Marcia della Fratellanza e l’accensione della Lampada dei Comuni; alle 21.00 si esibiranno gli Officina Zoè, gruppo di musica salentina che farà ballare sulle note e i ritmi del Sud.

Come ogni anno, nei giorni di Francesco d’Incanto è possibile visitare il Museo dell’Opera, dove sono esposti arredi e suppellettili sacre di notevole pregio ed interesse artistico, la ricca biblioteca col suo immenso patrimonio librario, il chiostro, la Cappella del Sacco, cuore dell’intera struttura, e la meravigliosa chiesa barocca.