Montella, lo sgomento della comunità nelle parole del sindaco: Solo dolore

165

MONTELLA – “Addolorati, sgomenti, increduli”. Ferruccio Capone, primo cittadino di Montella, il paese d’origine di Carmine De Rienzo (leggi qui), morto suicida a Pisa, non utilizza altri termini per descrivere il proprio stato d’animo e quello dell’intera comunità montellese.

“Avevo celebrato il matrimonio di Carmine con più di un mese fa – ricorda Capone, che abbiamo raggiunto al telefono -, e ricordo con quanta cura sia lui che la sua sposa abbiano organizzato il tutto. Lui aveva fortemente voluto che la cerimonia si tenesse a Montella, nonostante lui fosse a Pisa da tempo e lei, calabrese d’origine, fosse trapiantata a Roma. Fu un matrimonio preparato con grande attenzione, mi chiesero di celebrarlo nel parco dell’Ente De Marco. Molta ansia e molta cura dei particolari: è questo che ho notato, oltre all’affiatamento tra gli sposi e le rispettive famiglie”.

Carmine si è tolto la vita nella mattinata di ieri, lanciandosi da una finestra dell’immobile (nella foto)che ospitava la Facoltà di Chimica dell’Università di Pisa.

Ferruccio Capone, sindaco di Montella
Ferruccio Capone, sindaco di Montella

“Conosco bene la famiglia del povero Carmine – prosegue il sindaco con la voce che tradisce tanta commozione -, anche perché vivono a un centinaio di metri da casa mia: una famiglia onesta, una famiglia modello di lavoratori che non si è mai fatta notare per alcun motivo. Lui, primo di tre figli, era un ragazzo molto studioso, molto garbato, che aveva superato alla grande tutte le tappe del percorso scolastico e accademico”. Lo stato d’animo di Capone è quello dell’intera comunità di Montella: “Siamo tutti scossi, questa notizia ha addolorato tutto il paese, ancor più perché la famiglia è ben voluta e stimata da tutti”.

Sul fronte delle indagini, il prosieguo dell’attività investigativa da parte della Questura di Pisa e della Procura, nella persona del Pm Flavia Alemi, non hanno ancora consentito di fissare il giorno dell’autopsia sul cadavere del ragazzo. Secondo fonti pisane, sarebbe anche stato rinvenuto un biglietto di scuse, ma è ancora tutto da verificare.

L'edificio che ospitava la Facoltà di Chimica, dov'è avvenuta la tragedia
L’edificio che ospitava la Facoltà di Chimica, dov’è avvenuta la tragedia