Mosca, Salone dell’Aviazione: Officine Meccaniche Irpine risponde presente

84

LACEDONIA – E’ partito oggi, nella regione di Mosca, precisamente a Zhukovsky, il Salone internazionale dell’aviazione “MAKS”.

Presente anche la Omi, Officine Meccaniche Irpine, di Lacedonia: un orgoglio per il Sud Italia, per la Campania e per l’Irpinia.

Dopo aver partecipato all’International Paris Air Show lo scorso giugno, la OMI ha scelto di essere l’unica azienda del Mezzogiorno presente in questo che è uno dei più importanti forum mondiali per l’aeronautica, l’aeroportuale e l’aerospazio.

“Il nostro comparto – dichiara Andrea Villano, Sales and Marketing OMI – vive di internazionalità e di aggiornamenti continui e il Maks offre una visione completa delle priorità, degli obiettivi raggiunti e delle criticità da superare in un settore altamente tecnologico e orientato al business. E’ l’occasione per comunicare la nostra produzione, avviare collaborazioni industriali, trovare nuovi partner, entrare nel mercato della Federazione russa e sviluppare contatti con Kazakhstan, Iran, Cina e India. La Russia, che intende acquistare 1.150 nuovi aerei entro il 2035, guarda con crescente interesse alle imprese italiane del settore e noi non potevamo non esserci per rappresentare l’eccellenza del nostro Paese in questo comparto”.

Il salone, che oggi ha aperto i battenti alla presenza del presidente Putin, chiuderà il prossimo 23 luglio. Si estende su un’area di 43mila metri quadrati. Gli espositori sono più di 800, 31 i Paesi rappresentati. E’ attesa la presenza di oltre 400mila partecipanti da tutto il mondo.