Napoli, lo staff medico sottoporrà Milik ad una particolare tecnica di recupero

93

NAPOLI – I tifosi del Napoli sono ancora con il fiato sospeso per l’infortunio occorso alla punta polacca. L’infortunio al legamento crociato sinistro rischia di compromettere buona parte della stagione del centravanti in forza alla squadra partenopea.

Dallo staff medico azzurro, però – che ricordiamo essere capeggiato dal Dott. Alfonso De Nicola, sannita doc di Cerreto – arrivano notizie che lasciano ben sperare. In effetti, sempre sotto la guida del Dott. De Nicola, Milik dovrebbe essere sottoposto ad una particolare tecnica, denominata Mirror, che dovrebbe accorciare di molto i tempi di recupero.

Come spiega il 100x100napoli.it: “Insieme al consueto iter riabilitativo attraverso le terapie, un elemento importante per Milik sarà quello di essere presente a Castel Volturno. L’attaccante polacco assisterà quotidianamente agli allenamenti dei compagni sin dai giorni immediatamente successivi all’uscita da Villa Stuart, prevista per domani. Da quel momento sarà messa in atto la tecnica Mirror, solitamente utilizzata nel caso di immobilizzazione forzata di un arto, basata sui neuroni specchio.

Elemento caratterizzante di questa tecnica è l’ETC (esercizio terapeutico cognitivo) che consiste nelpensiero di effettuare un movimento. Prima nella pratica con l’arto non danneggiato – nel caso di Milik con il ginocchio destro – e poi descrivendolo, immaginandolo per poi trasportare tutto questo pensiero nell’emilato impossibilitato a muoversi e descrivere quello che ci si aspetta da questo movimento comparandolo con quello che viene effettivamente realizzato. Questo processo eviterà la “perdita” del movimento, diminuendo i tempi di recupero”.

I tifosi del Napoli si affidano ancora una volta alla perizia ed alla capacità dello staff medico capeggiato da De Nicola che, già più di una volta, ha dimostrato di essere tra i più efficienti nel panorama nazionale.