Operazione “Telesia”, un biglietto ironico dopo ogni furto

162

BENEVENTO – Come già abbiamo scritto in mattinata, una brillante operazione dei Carabinieri di Cerreto Sannita ha sgominato una banda di malviventi, dedita a furti ed estorsioni, attiva soprattutto in Valle Telesina.

Cinque arresti, tre in carcere e due detenzioni domiciliari. Questo il risultato dell’operazione svoltasi stamani tra la Valle Telesina, la provincia di Belluno e Vieste.

A finire in manette, Izzo Maria Salvatore, 27enne, di San Salvatore Telesino, Giovanni Santangelo, 21 enne di Benevento, Morrys Pettorelli, 26enne di Faicchio, Cosimo Zotti, 23enne, ed Egidio Di Mezza 28enne entrambi di Telese Terme.

La banda, nel corso della propria attività criminale, si divertiva anche ad “ironizzare” e sbeffeggiare le malcapitate vittime  lasciando un sovente un biglietto.

I carabinieri di Cerreto Sannita hanno ritrovato, sul luogo di un furto compiuto a San Lorenzello, uno di questi “pizzini”.

Il biglietto recita: “A vit è na partit, sedda sapè perde” (La vita è una partita bisogna saper perdere).

Laconico il commento del nuovo procuratore Conzo durante la conferenza stampa tenutasi stamane a Benevento: “Hanno perso loro”. Per fortuna, aggiungiamo noi.