Paganese-Avellino, le pagelle: dalla débâcle si salvano in pochi

51

Black-out totale dell’Avellino: la Paganese di Erra si impone, in rimonta, per 3-1 e contribuisce a peggiorare la situazione dell’Avellino. Una gara che per certi versi non era stata disputata neanche male, poi è andata anche peggio di quanto si possa immaginare. I derby, a questo punto lo si può dire, sono diventati indigesti ai Lupi, sempre più delle pecorelle. Seguono le pagelle.

DIFESA

ABIBI – 5 – L’ottimo portiere che si era visto ad inizio campionato sembra non esserci più, non che possa granché sulle reti incassate.
ZULLO – 4.5 – Tiene bene fino all’1-1, poi col 4-4-2 va in netta difficoltà; un pò di ironia: bene nell’assist per il 3-1 di Calil.
MORERO – 6.5 – Uno dei pochi a salvarsi oggi. Specie nel primo tempo ogni salvataggio difensivo porta la sua firma; nel secondo è uno dei due mattoni del muro difensivo che non si sgretolano difronte alla straripante Paganese.
LAEZZA – 6 – Altro che è una garanzia quando lo schieri in campo. Prima da centrale, poi da terzino. Di lui ci si può fidare.

CENTROCAMPO

CELJAK – 4 – In una scena teatrale, Celjak fa il burro e Perri dei padroni di casa indossa i panni della lama incandescente che lo taglia: in panico totale.
DE MARCO – 5.5 – Regge bene l’urto del possesso palla dei padroni di casa, offrendo un gran pressing e voglia di mettersi in mostra. Dopo il pari incassato, al pari della squadra, va spegnendosi.
DI PAOLANTONIO – 6 – Gioca e smista una quantità enorme di palloni, ma si vede poco a ridosso dell’area avversaria, dove ad inizio stagione, ci aveva abituato molto bene.
ROSSETTI – 5.5 – Ancora leggermente spaesato questo ragazzo, che non sta rendendo bene così come ci aveva abituati. Gara comunque migliore rispetto alle precedenti.
MICOVSCHI – 6 – Tra i più positivi della sfida. Torna a fare il fluidificante a sinistra ed affonda bene, subendo poco. Bene nel dribbling (da segnalare un tunnel ad un terzino avversario sul finire della gara).

SILVESTRI – 5 – Entra e si propone bene. In copertura, si fa saltare con troppa facilità, vedi Scarpa che se lo cucina a puntino per poi servire a Perri il pallone del 2-1.
PALMISANO – S.V.
PARISI – S.V. – Entra con buon piglio, questo bisogna dirlo.

ATTACCO

CHARPENTIER – 6 – Segna il gol del vantaggio divenuto poi della bandiera. Si inserisce bene e prova ad approfittare di qualche errore avversario ma poi la squadra viene meno e di conseguenza anche lui.
ALBADORO – 6 – Rientra dall’infortunio e si sacrifica molto per il gioco della squadra, trovando anche due occasioni, la prima soprattutto, per trovare la via del gol. Rientro ok per lui.

ALFAGEME – S.V.