Pianodardine, maxi incendio in fabbrica di materiali plastici. Nube nera invade Avellino

81

Un violento incendio è divampato alla ICS, un’azienda insediata nel Nucleo industriale di Avellino che produce contenitori in plastica per batterie per auto. Le fiamme si sono sviluppate poco dopo le 13.30 nel piazzale esterno dell’azienda dove erano state stoccate le produzioni. Non ci sono al momento notizie di feriti o intossicati. Si odono esplosioni e le fiamme continuano a propagarsi.

Il Prefetto di Avellino, dott.ssa Maria Tirone, ha convocato il Centro coordinamento soccorsi-stato di emergenza. Intanto un’alta nube nera si è alzata dirigendosi verso i vicini centri di Avellino e Atripalda; numerose le squadre dei Vigili del Fuoco che si stanno adoperando per circoscrivere e spegnere le fiamme. Si raccomanda alla popolazione di rimanere in casa e di chiudere le finestre per ridurre al minimo il rischio di infiltrazioni dei fumi.

Evacuate a titolo precauzionale le aziende vicine e particolari misure di sicurezza sono state messe in atto per impedire che le fiamme si possano propagare ad una stazione di servizio carburanti che si trova a poche decine di metri dalla ICS. Sul posto anche i tecnici dell’Arpac per valutare le sostanze tossiche rilasciate nell’aria e nell’ambiente circostante.