Picerno-Avellino, le pagelle: ottimo esordio di Charpentier, conferme per Parisi e Di Paolantonio

52

Vittoria e altri tre punti in trasferta per l’Avellino di Giovanni Ignoffo, che bissa l’ottima gara di Teramo. Da rivedere alcune circostanze in fase difensiva, bene in quella offensiva. Per quanto riguarda i singoli, esordio convincente per Charpentier e conferme importanti per Di Paolantonio e Parisi, ma non solo. Vediamo, reparto per reparto, le pagelle dei giocatori scesi in campo quest’oggi.

DIFESA

ABIBI – 6,5 – Prestazione buona, a parte una incertezza con Morero che stava per costare caro. Ottimo nelle azioni uscita e nelle parate in tuffo.
LAEZZA – 7 – Insuperabile. Forse un assist, seppur involontario, a Charpentier per il primo vantaggio dei Lupi e si immola sulla linea di porta, salvando sulla conclusione sicura di Guerra. Una certezza.
MORERO – 5.5 – É sembrato un pò spaesato il capitano, specie nel primo tempo, dove stava per combinare una frittata, evitata poi dal suo collega di reparto, Laezza. Nel secondo tempo, gestisce bene i palloni che tocca e va meno in difficoltà. Il voto non sufficiente è dettato dall’errore della prima frazione, che da lui non ci si aspetta.
ILLANES – 5.5 – Partita piuttosto anonima per lui, senza grandi affanni. Nella sua unica incertezza, in fase di marcatura, permette a Santaniello di accorciare le distanze: voto basato su questo errore grossolano.

ZULLO – S.V.

CENTROCAMPO

CELJAK – 6 – Partita di sostanza per il terzino irpino, bravo ad offendere tanto quanto a difendere. In ripresa.
DE MARCO – 6 – Sufficienza risicata per lui, che nel primo tempo è sembrato essere un pò in affanno, chiudendo però in crescendo, cercando anche la rete con un tiro dalla distanza.
DI PAOLANTONIO – 7 – Imprescindibile per l’Avellino. Non si può fare a meno di lui: detta tempi di gioco, pesca jolly con la stessa frequenza di un prestigiatore. Lo ribadiamo: il numero 7 è fondamentale.
ROSSETTI – 6.5 – Si divora un gol in contropiede nella prima frazione, ma poi mette a servizio della squadra tanta corsa e piedi buoni. Ottimo nel raccordo tra centrocampo e attacco.
PARISI – 7 – Il suo gol rappresenta appieno quello che è lo spirito Avellino: caparbietà, insistenza, sacrificio e cuore, il tutto coniugato alla tecnica; tradotto un pallonetto delizioso dopo un pressing continuo dall’altra parte del campo. Sopraffino.

SILVESTRI – 6 – Entra e si mette a servizio della squadra per rintuzzare il Picerno, dopo essere stato colpito per la terza volta. Giocoforza in avanti si vede poco, ma va bene così.

ATTACCO

MICHOVSKI – 6.5 – Non riesce ad incidere come in altre circostanze, ma è di sicura affidabilità. Sempre eccezionale nella conduzione della palla in corsa, creando quasi sempre una situazione di superiorità numerica.
CHARPENTIER – 7.5 – Esordio migliore non poteva assolutamente esserci. Il 20enne non solo va a segno alla prima occasione possibile, ma favorisce la manovra con una fluidità tale da non sembrare un neo-arrivato. Prestazione monstre per lui.

ALFAGEME – S.V.