Pietradefusi: restaurata l’antica statua di Sant’Elena Imperatrice

250

Ieri, domenica 16 dicembre, la comunità di Pietradefusi ha accolto la preziosa statua di Sant’Elena Imperatrice dopo essere stata restaurata e riportata agli antichi splendori grazie allo scrupoloso lavoro della ditta “Ferdinand Struflesser 1875” di Ortisei (BZ).

La cerimonia di accoglienza si è svolta presso la Chiesa di San Paolo Apostolo di Dentecane dove  l’Arcivescovo di Benevento, mons. Felice Accrocca, ha presieduto il solenne Pontificale con il rito di benedizione del simulacro. Al termine della celebrazione la statua di Sant’Elena è stata riportata nella sua chiesa nell’omonima frazione di Pietradefusi.

Si è così portata a compimento un’opera fortemente voluta dal parroco di Pietradefusi, don Claudio Moffa, che è stato sostenuto nell’intento dall’intera comunità ed in particolare dal Comitato Festa e dalla Confraternita di San Giuseppe. Il restauro ha trovato il sostegno economico di tanti pietrafusani ed in particolare quello delle famiglie Musto-Bevilacqua dagli Stati Uniti d’America.pietradefusi

La statua, alta circa 140 cm, presenta una sottoveste bianca coperta da una tunica verde riccamente decorata con motivi fitomorfi: questa veste era l’abito proprio degli Imperatori Romani d’Oriente e degli alti dignitari imperiali. Infine si notano anche il mantello rosso porpora e la mantelletta di ermellino: in particolare il porpora, il cui pigmento è indelebile e si otteneva a seguito di una lunga lavorazione di un liquido vischioso secreto dalla ghiandola di un mollusco, è sempre stato un colore ricercato e prezioso, riservato all’uso regale e sacerdotale.

In cantiere, ora, vi sono nuovi progetti che attendono di essere realizzati: tra gli altri, a breve termine si avvieranno i lavori per rendere ancora più decorosa la chiesa di Sant’Elena – edificata ex novo a seguito dei danni strutturali patiti dal precedente edificio a causa delle operazioni di scavo della sottostante galleria dell’autostrada A16 Napoli-Bari – grazie alla realizzazione di un artistico trono su cui verrà collocata l’antica statua lignea appena restaurata.