Prima gioia di Capuano: Avellino corsaro a Terni

145

Un gol di Charpentier, sull’unico tiro in porta dell’Avellino, regala la prima vittoria ed i primi istanti di pura felicità a mister Capuano: i Lupi tornano alla vittoria dopo sei turni davvero al di sotto delle aspettative. Quella contro la Ternana è stata una gara probante, volta al sacrificio, e l’Avellino ha risposto presente. Secondo risultato utile consecutivo e quattro punti su sei per Eziolino Capuano. Segue la cronaca della gara.

FORMAZIONE

Capuano conferma il 3-5-2, ma stavolta giocoforza ci sono interpreti diversi rispetto all’esordio casalingo con il Bari. Morero e Celjak sono fuori per problemi fisici dunque la necessità si trasforma in virtù: Micovschi viene dirottato a destra, mentre De Marco va in mediana. Dietro recuperano Zullo e Laezza: completa il reparto Illanes. Avanti ancora il duo costituito da Charpentier e Albadoro, con buona pace di Alfageme ancora in panca.

PRIMO TEMPO

  • 5′ – Palumbo va via bene sulla sinistra, angolo per la Ternana: sul suo sviluppo, collisione tra Laezza e Russo, ma nulla di grave.
  • 8′ – Charpentier imbecca alla perfezione Parisi, che non calcia al volo e non stoppa a seguire, perdendo qualche tempo di gioco che permette alla difesa di casa di recuperare.
  • 11′ – Destro di Marilungo, un rigore in movimento, che colpisce il suo compagno Vantaggiato: palla fuori di un soffio alla sinistra di Tonti.
  • 13′ – Cross dalla sinistra su cui non arriva nessuno della Ternana, cosa che fa invece Parisi: altro angolo per i rossoverdi, sempre pericolosi su palla da fermo.

Avellino letteralmente schiacciato. La squadra di Gallo gira la palla da sinistra a destra, cercando sistematicamente la superiorità sulle fasce, cosa che riesce meglio specie a sinistra dove Micovschi tiene con difficoltà Furlan. Fase offensiva dell’Avellino: assente.

  • 20′ – Vantaggiato va a segno, ma è in posizione irregolare: punteggio ancora sullo 0-0.
  • 26′ – Ancora Ternana; lancio lungo dalla difesa, sponda di Marilungo e destro secco di Vantaggiato: palla alle stelle per la disperazione di mister Gallo.
  • 28′ – Punizione da posizione molto defilata di Palumbo: Tonti sul suo palo di pugno si rifugia in angolo.
  • 30′ – Furlan affonda ancora sulla sinistra e mette in mezzo, svicolando e colpendo la parte alta della traversa.
  • 33′ – AVELLINO IN VANTAGGIO – Cinico Avellino, a segno al primo tiro in porta: Di Paolantonio batte corto su Micovschi, che fa partire un cross avvitato per la frustata di testa di Charpentier che batte Tozzo, per il vantaggio, immeritato a dire il vero, per l’Avellino.
  • 37′ – La Ternana sembra aver accusato un pò il colpo e l’Avellino sembra giocare di più: da angolo la sponda di Laezza è buona ma non trova nessun compagno.
  • 38′ – Intervento fuori tempo di Karic su Parodi: giallo per lui.
  • 40′ – Inserimento di Salzano, servito col contagiri: Zullo spazza e Albadoro guadagna una punizione che vale oro.
  • 45′ – Parodi, passato a sinistra, va via su Micovschi e crossa per Marilungo, che la gira di testa sul palo lungo, mettendo la palla fuori. Su questa occasione finisce anche il primo tempo.

Primo tempo che è un esercizio difensivo per l’Avellino, che difende abbastanza bene anche se con affanno, specie sugli esterni dove i fluidificanti della Ternana hanno gioco facile. Di contro, l’unica occasione avuta è stata finalizzata: vantaggio non del tutto meritato, ma che ha permesso ai Lupi di poter uscire dal guscio, con la Ternana che ha perso un pò le misure dopo l’inaspettato svantaggio.

SECONDO TEMPO

  • 45′ – Cambio per l’Avellino: dentro Rossetti, fuori Karic.
  • 49′ – Angolo pericoloso per la Ternana: Illanes allunga la traiettoria in angolo, ma tutto è fermo per un fallo su Laezza da parte di Salzano.
  • 53′ – Furlan e Palumbo creano i presupposti per un gol col cross del primo, su cui Tonti esce in modo perfetto spazzando in tuffo.
  • 54′ – Giallo per Illanes.
  • 60′ – Ternana che aumenta il ritmo: Paghera ci prova di sinistro, altro corner.
  • 62′ – Dentro Alfageme, fuori Albadoro.
  • 66′ – Tonti rinvia ma su Zullo e l’Avellino rischia l’autogol, ma la palla termina in angolo, da cui non nasce nulla di buono per i padroni di casa.
  • 73′ – Cross magistrale di Mammarella dalla sinistra; dopo la deviazione di Parisi, la palla carambola addosso a Paghera che non riesce ad indirizzare in porta.
  • 77′ – Mammarella è l’uomo in più dei padroni di casa in questo momento: il suo cross pesca Ferrante, ma la sua incornata via fuori.
  • 82′ – Terzo cambio per l’Avellino: dentro Silvestri, fuori De Marco.
  • 90′ – Quattro minuti di recupero.
  • 91′ – Torromino imbecca Ferrante: rientra sul sinistro ma poi spara fuori; occasione colossale sprecata dalla Ternana.
  • 94′ – Fallo di mano, non volontario, su rimpallo: punizione per la Ternana; Mammarella si presenta sulla battuta ma alla fine calcia Furlan che colpisce il muro umano costruito da Tonti. Triplice fischio: colpaccio dell’Avellino.