Procura di Benevento e Unisannio: dibattito sulla questione organizzativa della Pubblica Amministrazione

79

Il 28 febbraio alle ore 11.00, presso la Sala Rossa dell’Università degli Studi del Sannio, su iniziativa della Procura di Benevento e dell’Ateneo sannita, si terrà un incontro dibattito sul “cambiamento organizzativo nella pubblica amministrazione tra benessere dei lavoratori e spinte al cambiamento” .

Nell’ambito della “questione organizzativa”, che costituisce una delle priorità della dirigenza di un ufficio pubblico, riveste un ruolo fondamentale l’apertura verso l’esterno; in particolare la  partnership con enti ed istituzioni del territorio e l’utilizzo di risorse esterne, materiali e umane, ma anche conoscitive, possono consentire di rafforzare l’azione dell’ufficio nell’espletamento del suo compito, e quindi la tutela dei diritti delle persone.

La Procura della Repubblica di Benevento e l’Università del Sannio hanno convenuto a mezzo di un apposito Protocollo d’intesa di realizzare azioni comuni finalizzate a sostenere l’efficace esercizio delle prerogative processuali ed amministrative della Procura della Repubblica. Sono stati individuati tra gli obiettivi comuni l’analisi, l’elaborazione e la sperimentazione di prassi e tecniche finalizzate alla riorganizzazione dei processi interni di gestione e al miglioramento delle capacità di informazione e comunicazione. Ciò non può che passare attraverso la valorizzazione dei processi di innovazione tecnologica, l’adozione di assetti organizzativi coerenti con ineludibili istanze di efficienza delle procedure di gestione, monitoraggio e verifica della qualità e  dell’efficienza del servizio e la semplificazione e modernizzazione dei processi di lavoro.

E’ stato così costituito un gruppo di lavoro misto (magistrati, personale amministrativo e docenti) che, quale primo step del programmato progetto di cambiamento finalizzato al benessere organizzativo e lavorativo, ha proceduto ad elaborare una indagine conoscitiva finalizzata all’analisi delle caratteristiche dell’attuale modello organizzativo della Procura, con un particolare focus sull’analisi del clima organizzativo e della motivazione delle donne e degli uomini che vi lavorano. L’esito di questa indagine e le prospettive di sviluppo saranno oggetto della discussione del prossimo 28 febbraio.