Provinciali, venerdì le liste: partiti al lavoro, De Mita gela il centrodestra

143

AVELLINO – Si prevedono cinque giorni di fuoco per i partiti, in vista della presentazione delle liste per le elezioni provinciali.

Il termine fissato è venerdì alle ore 12, e le rispettive compagini stanno proseguendo trattative e limando accordi.

Il Pd non vive momenti tranquilli. La sinistra interna e il segretario provinciale Carmine De Blasio ormai sono ai ferri corti: SEL e Scelta Civica stanno pensando ad una lista alternativa a quella dei democrat, che hanno puntato sulla figura del sindaco di Avellino Paolo Foti.

Grande lavoro anche nel centrodestra, dove da giorni è in atto un lavorio continuo da parte di alcuni esponenti di spicco per cercare di stringere alleanze in tempo utile con l’Udc e con Ciriaco De Mita.

Ma da Chianciano, dove si è tenuto l’incontro nazionale della Costituente Popolare, è arrivata una dichiarazione di De Mita non certo incoraggiante in questo senso. “La ripresa del popolarismo in Italia – ha affermato il sindaco di Nusco – parte ai confini del Pd e non con l’occhio al recupero del centrodestra. Trovo molto singolare sentire che bisogna rifare il centrodestra, ne rimango stupito. Tornare a fare una coalizione mettendo insieme le forze disgregate è la cosa più stupida che si possa fare. Partiamo dal punto più vero, cioè dalla prossimità alla sinistra”.