QUATTRO CHIACCHIERE CON… Graziano Giaccio: ” torneremo a condurre la vita felice che meritiamo”

194

Sono tante le piccole attività che, in trincea, lottano ogni giorno col nemico Coronavirus. Con la nostra rubrica “quattro chiacchiere con…” cercheremo di dar voce ai titolari di alcune di loro sia per raccontarne la storia, sia per capire come stanno vivendo questa emrgenza. Oggi scambieremo quattro chiacchiere con Graziano, giovane imprenditore del piccolo comune matesino di Civitella Licinio, ingegnoso ed ambizioso con il suo laboratorio riesce ad essere sempre al passo con la “domanda” richiesta dal mercato senza mai allontanarsi dal suo essere virtuoso con lo sguardo rivolto sempre alla sua comunità ed ai propri cari. La GGLaB è nata nel 2016, la sua dicitura è un acronimo ben studiato (Graziano- Giuseppe- Giaccio- Lab=laboratorio-labels) un vero è proprio laboratorio a 360°. Ma passiamo subito alle nostre domande per capire come sta affrontando l’emergenza e comprendere il suo punto di vista.

Graziano di cosa si occupa la tua azienda, perché questa scelta e come affronti il lavoro?

“ Nella nostra azienda ci occupiamo di tutto ciò che riguarda gli eventi, curiamo l’immagine aziendale, siamo specializzati nella stampa di etichette in bobina, nella personalizzazione di gadget,tessuti, abbigliamento certificato da lavoro, insegne, logo designer, web designer, wedding designer, stampa su tutti i tipi di supporti. Come tutte le nuove aziende nate nel nostro territorio non è stato semplice, quando ho iniziato avevo 22 anni e ho dovuto gestire un qualcosa più grande di me, non sapevo a cosa sarei andato incontro. Investire in un piccolo paese come il mio è stata la scommessa più grande, ma con impegno costante, studio, caparbietà,ma soprattutto grazie ai nostri fantastici clienti e alla loro fiducia ho raccolto pian piano le mie piccole soddisfazioni senza mai dimenticare la mia famiglia che è stata la prima a darmi coraggio ed aiutarmi.”

La tua attività ha subito il divieto imposto dal Governo?

“ Il Governo ha limitato la mia attività, anche se non era tra quelle a dover fermarsi, con senso di responsabilità e per salvaguardare i miei clienti e colleghi ho deciso di chiudere per un periodo”

In che modo la tua offerta si è adeguata al Covid 19?

” Ad inizio emergenza abbiamo fabbricato mascherine in TNT artigianali donandole a tutti. Avendo già a disposizione macchinari all’avanguardia, come la stampa in piano, o il laser co2, ci siamo adeguati progettando colonnine igienizzanti. Per i nostri clienti e per rendere sicuro l’accesso ai locali commerciali, per evitare assembramenti e il rischio di contagio stiamo istituendo anche uno dei più grandi siti online di gagdettistica super all’avanguardia che sarà pronto a breve…”

Quanto ti senti tutelato dalle scelte governative? Le piccole attività come la tua come potevano essere maggiormente tutelate?

“ Devo dire la verità, io non mi sento per niente tutelato. Dispiace soprattutto per i ristoratori e gestori dei bar che, secondo il mio punto di vista, si trovano in una situazione peggiore rispetto a chi ha un’attività come la mia e questo mi rammarica molto. Ovviamente dobbiamo rispettare le direttive che ci impongono ma tutti abbiamo bisogno di essere tutelati maggiormente in questa surreale situazione per qualsiasi attività piccola o grande che sia. Le conseguenze purtroppo le subiremo tutti sperando di rialzarci nel migliore dei modi”

Un tuo pensiero per concludere questa bella chiacchierata..

“ Nella mia vita lavorativa ho sempre messo il cliente al primo posto, non dormendo nemmeno la notte! Adesso invece non dormo più poiché mi mancano. Renderli felici e avere quel tipo di rapporto oltre che lavorativo, di amicizia, mi manca molto. Spero che questa situazione si risolva presto e che tutti possano ritornare alla vita felice che meritiamo. Un abbraccio virtuale a tutti!”