Referendum, Carlo Sibilia si rivolge a Matarella: Dagli irpini un appello al voto

115

AVELLINO – Incassati il risultato del referendum e le dimissioni di Matteo Renzi, il M5S si attesta sulla posizione della richiesta di immediate elezioni.

Lo fa con tutti i suoi esponenti, a partire da Beppe Grillo, che ha pubblicato sul suo sito un articolo proprio su questo tema. E lo fa anche con Carlo Sibilia, che si rivolge direttamente al Capo dello Stato Sergio Mattarella, che nella tarda mattinata di oggi ha ricevut al Quirinale proprio Renzi.

“Presidente Mattarella – scrive Sibilia in una nota -, dall’Irpinia tutti i cittadini, con il No al referendum, vi chiedono: fate presto, l’Italia ha scelto la democrazia, ha scelto la Costituzione. In questa provincia c’è stata una fortissima mobilitazione, abbiamo fatto 8 marce ogni fine settimana per salvare la Costituzione: otto marce una più partecipata dell’altra. Personalmente ho percorso, su e giù per il Paese,  8.500 km a piedi, in treno o in camper. Ora nessuno faccia melina magari per tirare a campare, nessuno faccia melina per arrivare a settembre, per ritardare il voto e arrivare a 4 anni e 6 mesi di legislatura così da avere un vitalizio assicurato a 60 anni. Il Paese deve tornare a scegliere”.

“Spero che il Presidente della Repubblica, con grande serenità, possa far venir fuori una legge elettorale a prova di Corte costituzionale, che poi venga passata al Parlamento per una mera ratifica. Di più questo Parlamento non può fare e non deve fare. Poi bisognerà votare. No a governi tecnici fatti da camerieri di banchieri ed élite finanziarie, capaci solo di fare gli interessi delle grandi banche d’affari e danni ai cittadini. Sì ad un voto immediato che dia un governo all’Italia con un mandato chiaro: reddito di cittadinanza, abolizione di Equitalia, sostegno alle Partite IVA, imprese e artigiani, stop ai monopoli nell’informazione, cancellazione della “buona scuola”, del “jobs act” e della legge Fornero. Per quanto riguarda la Campania, la risposta più bella –prosegue Sibilia – è arrivata dai cittadini di Agropoli. Ora De Luca pensi a governare nell’interesse dei campani”.

Sibilia conclude con “un ringraziamento a tutti quelli che hanno lavorato senza alcun ritorno ma solo perché credevano in quello che stavano facendo. Sicuramente ce ne sarà stato qualcuno anche nel fronte del sì: ringraziamo anche loro”.