San Giorgio d.S., il MeetUp attacca il M5S: Nostra lista come quei partiti che vuole bloccare

176

SAN GIORGIO DEL SANNIO – Non si è placata la questione relativa alla lista del MeetUp di San Giorgio del Sannio.

Il MeetUp, come si ricorderà, nei giorni scorsi si era rivolto ai vertici del M5S (leggi qui) perché venisse revocato il simbolo del movimento alla lista, dopo che era stato acclarato che alcuni candidati non erano residenti a San Giorgio, prerequisito essenziale per la candidatura, come riporta anche il sito di Beppe Grillo.

Di seguito, la nota inviata proprio dal MeetUp sangiorgese.

Ad oggi è rimasta inascoltata la nostra richiesta di REVOCA DEL SIMBOLO ALLA LISTA CERTIFICATA CHE FA CAPO A FRANCESCA MAIO per il mancato requisito di residenza nel Comune in cui si presenta la candidatura di 3 candidati consiglieri. 

Abbiamo reiterato tale richiesta allo staff, a Roberto Fico, Responsabile dei Meetup, e al Comitato dei Garanti, composto da Roberta Lombardi, Vito Crimi e Giancarlo Cancellieri, chiedendo anche l’ESPULSIONE DI TUTTI I MEMBRI DELLA LISTA E DELLA CANDIDATA SINDACO FRANCESCA MAIO, in quanto anche nel modulo da loro sottoscritto è evidenziata la residenza come prerequisito essenziale da loro non posseduto.  

Tale richiesta è unanime da parte di tutti gli attivisti del Meetup Amici di Beppe Grillo di San Giorgio e viene fatta nel pieno e totale rispetto delle REGOLE e PROCEDURE previste per la candidatura e certificazione delle liste. 

Le uniche regole cui fare riferimento sono esclusivamente quelle scritte sul blog www.beppegrillo.it/listeciviche

Ogni eventuale deroga a codeste regole necessita, per dovere di trasparenza, di essere pubblicata ed argomentata cosa che, ad oggi, non è avvenuta. I fatti testimoniano che il prerequisito della residenza è stato bypassato senza colpo ferire e che, di fatto, a San giorgio del Sannio il M5S presenta un listino bloccato, come quei partiti che il Movimento stesso dice di voler combattere.