San Nicola Manfredi: premiati i lavori dei bambini presentati al concorso “Un sogno green”

38

Sensibilizzare i bambini sui temi legati all’ecologia e al rispetto della natura: è stato questo l’obiettivo perseguito dal I concorso scolastico “Un sogno green”, promosso dal circolo “Legambiente Medio Calore”, in collaborazione con il Comune di San Nicola Manfredi e l’Istituto Comprensivo “Giancarlo Siani” e conclusosi sabato 5 gennaio con la cerimonia di premiazione dei lavori presentati.

Ai piccoli partecipanti è stato chiesto di realizzare un disegno o un breve elaborato attraverso cui esporre la propria idea di ambiente sano, pulito e a misura d’uomo. Sono cosi venuti fuori lavori per niente banali che hanno saputo sviluppare criticamente tematiche di grande attualità: si è spaziato dalle energie rinnovabili alla raccolta differenziata, dallo scioglimento dei ghiacciai alla necessità di tutelare le specie a rischio di estinzione.

Il concorso, rivolto agli alunni dei plessi scolastici di San Nicola capoluogo e di Contrada Iannassi, ha avuto larga partecipazione: 83 i concorrenti, tra i quali sono stati individuati i 20 vincitori premiati con il diploma “Amico dell’Ambiente”; a tutti gli altri è stato comunque consegnato un attestato di merito per gratificare l’impegno, l’attenzione alle problematiche proposte, nonché l’originalità. Il disegno più votato è stato quello di Niccolò Puzio con 641 preferenze. Oltre 21mila persone hanno visionato gli elaborati e quasi 9mila sono stati i voti arrivati sulla pagina Facebook del circolo di “Legambiente Medio Calore”.

Alla cerimonia di premiazione, che si è svolta presso la sala consiliare del Comune, hanno partecipato  il Sindaco di San Nicola Manfredi dott. Fernando Errico, gli assessori Giovanna Coviello e Maria Panico, la dirigente scolastica Anna Bosco, il presidente del circolo di Legambiente Medio Calore Nicola De Ieso e la responsabile Aree Verdi Antonella Salerno. Su proposta del Sindaco Errico, i disegni saranno esposti presso il Municipio di San Nicola Manfredi.

È stato già annunciato che l’iniziativa verrà ripetuta il prossimo anno con l’impegno di estenderla anche ai comuni limitrofi; inoltre si prevede di inserire percorsi didattici green e di sensibilizzazione sulla tutela dell’ambiente nel programma scolastico di scienze.