San Salvatore Telesino, tante domande sulla morte della bimba di 9 anni

62

SAN SALVATORE TELESINO – La tragedia verificatasi questa notte nella cittadina telesina ha scosso le coscienze e toccato i cuori, non solo degli abitanti di San Salvatore e dei paesi limitrofi, ma di tutto il Sannio.

Una morte insensata. Una giovanissima vita portata via presto, troppo presto.

Maria, questo in nome della bimba trovata senza vita nella piscina di un ristorante, avrebbe compiuto dieci anni ad Agosto.

Il papà e la mamma della bimba, entrambi di nazionalità rumena, vivono ormai da qualche anno a San Salvatore Telesino. Lui lavora come operaio, lei come badante. Inutile dire che sono completamente distrutti per la perdita della loro unica figlia.

Ma qual è stata la causa della morte di Maria? Perchè la bimba si trovava da sola? Come ha fatto a raggiungere quella maledetta piscina e, soprattutto, per quale ragione si è recata in quel luogo? Sono queste le domande che gli inquirenti si stanno ponendo in queste ore.

Spetterà ai carabinieri della Compagnia di Cerreto Sannita ricostruire le ultime ore della vita di Maria per provare a dare una spiegazione, se può essere lecito usare quest’espressione, ad un evento tanto tragico.

Poche le certezze in questo momento. Si sa solo che Maria aveva detto al padre di recarsi in chiesa e che questi, non vedendola rincasare, aveva iniziato a cercarla. Inoltre la bimba è stata ritrovata nell’acqua senza vestiti. Quest’ultimi ripiegati a bordo della piscina insieme alle scarpe.

Gli inquirenti hanno già ascoltato alcuni giostrai che stazionavano a San Salvatore Telesino in occasione della festività di Sant’Anselmo. Per il momento, in ogni caso, vige il massimo riserbo sulle indagini.

La salma della bimba si trova al momento all’obitorio del Rummo. A breve dovrebbe essere effettuata l’autopsia che potrebbe fornire qualche elemento ulteriore per far luce sulle cause del decesso.

Al momento il sentimento di dolore e di sgomento regna in tutta la comunità di San Salvatore Telesino. Si spera solo che i prossimi giorni possano fornire delle risposte alle tante domande che si affollano sul perchè di una morte tanto assurda.