Sanità, ecco SmartLab. D’Amore: il primo servizio sanitario fruibile anche da parte dei parenti dei pazienti

796

La rivoluzione è servita. Con la nuova tecnologia a marchio M.A.C. che consente di migliorare le performances nel settore pubblico e privato degli strumenti ed apparecchi elettronici per uso medico è possibile effettuare il doppio controllo: quello medico e quello parentale.

Il sistema SmartLab che proponiamo, – spiega Rino D’Amore Head of ITS line of business di MAC – è un’integrazione di Ospedale 4.0. In un luogo modellato dalla tecnologia l’obiettivo principale è quello di garantire la sicurezza e raccogliere in tempo reale tutte le informazioni sullo stato dei degenti della struttura. Il monitoraggio delle condizioni di salute può essere consultato costantemente dagli operatori ma allo stesso tempo, in caso di necessità – nel pieno rispetto della privacy – è in grado di avvisare i familiari.

I sensori necessari a monitorare lo stato della persona ricoverata – continua – restituiscono il monitoraggio dei valori riguardanti i battiti del cuore e la temperatura del corpo. Inoltre, sono in grado di rilevare cadute o allontanamenti dalla struttura di provenienza, in maniera proattiva. Il geofencing permette, inoltre, di verificare la presenza del paziente entro i limiti di un perimetro circoscritto, utilizzando wifi e beacon, bluetooth interno, Gps in esterno. Questi dispositivi permettono di tracciare un quadro completo della routine del degente, utile per l’attivazione o meno di sistemi di alert o di criticità da gestire, nel momento in cui i frame ottenuti in tempo reale comunichino alla struttura e ai parenti comportamenti anomali.

Per l’azienda, l’ambito diventa statistico, analitico : tutti i dati ottenuti vengono raccolti all’interno di un data center dove, se possibile, confluiscono informazioni provenienti anche da altre apparecchiature elettromedicali collegate al paziente monitorato, nonché da altre strutture sanitarie.

La Tecnologia e l’Innovazione – ribadisce D’amore – sono a supporto della vita di tutti i giorni, M.A.C. e SmartLb assicurano valore aggiunto in termini di sicurezza e di aggregazione dei dati”.

Il modulo SmartLab permette infatti a tutte le strutture che usufruiscono del servizio, la possibilità di essere in connessione con altre realtà simili attraverso un’infrastruttura appositamente sviluppata per creare una rete interna dedicata allo scambio di informazioni. Questo, senza investire in soluzioni hardware o software impegnative in termini economici e manutentivi e garantendo allo stesso tempo la massima sicurezza per tutti i dati sensibili e le informazioni condivise.

L’obiettivo è quello di permettere all’azienda una riduzione dei costi di gestione dell’infrastruttura IT, nonché una riduzione di numeri e costi del personale. Ottimizzazione dei servizi a clienti e partner.

L’ottimizzazione dei servizi è la parola d’ordine per M.A.C. che garantisce ai clienti e partner accesso alle risorse inCloud e remote, tra cui, CUP, software gestionale, dati amministrativi, centralino telefonico con gestione delle code tra le diverse sedi. Il tutto, supportato da un Help Desk attivo 365 giorni all’anno, 24 h su 24e, ove possibile, da una connettività Internet dedicata e garantita M.A.C. SmartLab è indirizzato alle realtà operanti in ambito sanitario e richiede la sola fornitura dei dispositivi di monitoraggio per coperture in spazi aperti, nonché l’adeguamento dei sistemi wifi e di sensoristica per il monitoraggio dei pazienti in luoghi chiusi.